02/09/2009 08:45

Sisma Abruzzo: applicazione ordinanza n. 3929/2009 del Consiglio di Stato

Il M.E.F. – Service Personale Tesoro – ha reso noto che il Consiglio di Stato ha accolto l’istanza cautelare di revoca dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri, per cui è tornata ad avere efficacia la disposizione che riconosceva il beneficio della sospensione degli obblighi tributari alle persone fisiche con residenza, alla data del 6 aprile 2009, nella provincia di l’Aquila.

Il M.E.F. – Service Personale Tesoro – ha reso noto, con l’Informativa n. 110 del 1° settembre 2009, che il Consiglio di Stato, con ordinanza n. 3929/2009, ha accolto l’istanza cautelare di revoca dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3780 del 6 giugno 2009, per cui è tornata ad avere efficacia la disposizione di cui all’art. 1, comma 1, del Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 9 aprile 2009, che riconosceva il beneficio della sospensione degli obblighi tributari alle persone fisiche con residenza, alla data del 6 aprile 2009, nella provincia di l’Aquila.

Pertanto, il Servizio, a decorrere dalla rata di settembre 2009, ha provveduto:

  • all’adeguamento della procedura di acquisizione on-line delle richieste di sospensione degli obblighi tributari;

  • alla regolarizzazione del personale residente nella provincia di L’Aquila a cui era stato predisposto il recupero su rata luglio 2009, applicando nuovamente la sospensione Irpef e cancellando l’arretrato a debito per iIpef e addizionali Irpef precedentemente rateizzati fino a rata 11/2009.

Infine, rimangono beneficiari della sospensione degli obblighi tributari i dipendenti residenti nei comuni colpiti da sisma della provincia di Teramo e Pescara.