02/09/2009 09:00

Adozioni libri di testo: sull’e-book prevale ancora il cartaceo

Dai dati relativi alle adozioni per il 2009/2010 disponibili sul sito dell'Associazione italiana editori emerge chiaramente lo scarso successo del libro in formato elettronico. Tra i testi adottati per il prossimo anno, infatti, quelli in versione digitale sono una percentuale bassissima.

Dai dati relativi alle adozioni per il 2009/2010 disponibili sul sito dell'Associazione italiana editori (AIE – www.adozioniaie.it) emerge chiaramente lo scarso successo del libro in formato elettronico.

Tra i testi adottati per il prossimo anno, infatti, quelli in versione digitale sono una percentuale bassissima.

Ricordiamo che la circolare sulle adozioni per quest’anno non impone la scelta dei libri di testo in formato elettronico, che diventerà, invece, operativa dal prossimo anno scolastico 2011/2012, quando i docenti dovranno scegliere solo testi "utilizzabili nelle versioni on-line scaricabili da internet o in versione mista".

Per quest’anno la maggioranza delle scuole hanno continuato a preferire la versione cartacea, un po’ per l'oggettiva difficoltà di molti ragazzi a stampare a casa il testo dalla rete (molte famiglie non hanno il computer o internet), un po’ perché le case editrici non hanno proposto molti testi nel formato digitale.