17/09/2009 09:05

Gestione delle domande attribuzione 2a posizione economica personale ATA

Il Dipartimento per l’istruzione - Direzione Generale per il personale scolastico ha diramato la Nota 15 settembre 2009, prot. n. 13740, indirizzata ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali, con la quale fornisce indicazioni in merito alla gestione delle domande per l’attribuzione della 2^ posizione economica del personale ATA.

Il Dipartimento per l’istruzione - Direzione Generale per il personale scolastico ha diramato la Nota 15 settembre 2009, prot. n. 13740, indirizzata ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali, con la quale fornisce indicazioni in merito alla gestione delle domande per l’attribuzione della 2^ posizione economica del personale ATA.

Tra le nuove funzioni predisposte sul Sistema Informativo vi è quella che consente l’acquisizione delle domande relative al personale appartenente ai citati profili professionali titolare o collocato fuori ruolo nell’a. s. 2009/10. In particolare:

  • per il personale in servizio, la domanda può essere acquisita da una qualunque scuola della provincia di titolarità;

  • per il personale collocato fuori ruolo o in servizio in un’istituzione scolastica all’estero, l’ufficio competente per l’acquisizione della domanda è l’ USP di ultima titolarità;

  • per il personale cessato dal servizio a partire dall’1 settembre 2009 oppure nel caso in cui il titolare non figurasse, alla medesima data, sugli archivi delle titolarità o risultasse titolare in un profilo diverso da AA o AT non sarà possibile l’acquisizione della domanda e, pertanto, sarà emesso un diagnostico bloccante;

  • il caso di aspiranti che hanno avuto un trasferimento interprovinciale, la domanda deve essere acquisita dalla nuova provincia di titolarità dell’ a.s. 2009/10.

Contestualmente alla fase dell’acquisizione della domanda, sarà assegnato dal sistema informativo un identificativo numerico attribuito a ciascun candidato, nella provincia operante, identificativo che sarà notificato, in forma riservata, al candidato stesso.

Con prossima informativa sarà comunicata l’apertura delle funzioni di acquisizione delle domande da parte delle istituzioni scolastiche.