07/09/2009 09:00

Il precariato nella scuola: il Consiglio dei ministri del 3 settembre 2009

Il Consiglio n. 60 del 3 settembre 2009 ha condiviso i contenuti di una norma, che verrà definita nella prossima seduta, tesa a sanare parzialmente il contenzioso che riguarda il precariato nella scuola.

Il Consiglio n. 60 del 3 settembre 2009 ha condiviso i contenuti di una norma, che verrà definita nella prossima seduta, tesa a sanare parzialmente il contenzioso che riguarda il precariato nella scuola; fermo restando il principio che i contratti a tempo determinato stipulati per il conferimento delle supplenze, in quanto necessari per garantire la continuità del servizio scolastico, non possono trasformarsi in rapporti di lavoro a tempo indeterminato e consentire la maturazione di anzianità, il Governo intende prevedere, al fine del conferimento delle supplenze temporanee e limitatamente all’anno scolastico 2009-2010, che le stesse siano assegnate con precedenza assoluta al personale docente ed ATA già destinatario di supplenze annuali nel precedente anno scolastico. Le disposizioni si inquadrano con l’indirizzo del Governo di trasformare politiche “passive” di carattere assistenziale in politiche “attive” di lavoro e saranno approvate nella prossima riunione.