02/09/2009 09:00

Dalla giunta regionale del Lazio stanziati 23 milioni per il diritto allo studio

La Giunta regionale del Lazio, nell’ultima seduta prima della pausa estiva, ha approvato uno stanziamento di circa 23 milioni di euro destinati al Piano annuale degli interventi per il diritto allo studio e per l'educazione permanente.

La Giunta regionale del Lazio, nell’ultima seduta prima della pausa estiva, ha approvato uno stanziamento di circa 23 milioni di euro destinati al Piano annuale degli interventi per il diritto allo studio e per l'educazione permanente.

Il provvedimento prevede l'attuazione del Piano regionale per il diritto allo studio relativo all'anno scolastico 2009/2010, al fine di promuovere interventi per garantire il diritto allo studio, sostenere le azioni di integrazione scolastica e di orientamento, potenziare i servizi collettivi (come gli scuolabus) e contrastare il fenomeno dell'abbandono scolastico.

Le risorse sono state così ripartite fra le Province:

  • Frosinone 2.856.000 euro

  • Latina poco più di 2 milioni

  • Rieti un milione 870 mila euro

  • Roma 8.636.000 euro

  • Viterbo 1.598.000.

La delibera prevede, inoltre, uno stanziamento per la copertura delle spese assicurative per gli infortuni degli alunni, uno specifico ulteriore stanziamento per l’acquisto di scuolabus ecologici ed un altro finanziamento per il funzionamento delle "Sezioni Primavera" per bambini di età tra i 2 e i 3 anni per l'anno scolastico 2009/10.

Nell'ambito degli interventi per il diritto allo studio, lo stanziamento deliberato si aggiunge ai 7.322 euro destinati ai contributi per la fornitura, totale o parziale, di libri di testo per le scuole dell'obbligo e per le superiori e ai fondi per 8 milioni 671 mila euro per le borse di studio destinate a studenti il cui nucleo familiare abbia un Isee non superiore a 10.632 euro.