25/09/2009 09:15

Novità nella rilevazione delle assenze a partire dal mese di ottobre

Parte con una novità l'attività di rilevazione delle assenze del personale docente e ATA per l’a.s. 2009/2010: dal 1° ottobre, infatti, è prevista l'introduzione di una specifica sezione relativa al numero di permessi fruiti ai sensi dell'art. 33 della legge n. 104/92. Il termine ultimo per la comunicazione dei dati è fissato al 13 ottobre 2009.

Parte con una novità l'attività di rilevazione delle assenze del personale docente e ATA per l’a.s. 2009/2010: dal 1° ottobre, infatti, è prevista l'introduzione di una specifica sezione relativa al numero di permessi fruiti ai sensi dell'art. 33 della legge n. 104/92. Il termine ultimo per la comunicazione dei dati è fissato al 13 ottobre 2009.

La comunicazione dei dati avverrà, come di consueto, accedendo al portale SIDI - nell'area "Rilevazioni sulle Scuole" - in cui è attiva la voce "Assenze del Personale". A tal fine i dirigenti scolastici e i DSGA abilitati alla compilazione potranno autorizzare il personale amministrativo per accedere all'area di rilevazione.

Nel conteggio dei giorni di assenza vanno considerati solo i giorni lavorativi e quindi sono escluse le domeniche e i giorni festivi. Il sabato o il giorno libero vanno comunque conteggiati, perchè la settimana lavorativa del personale scolastico è considerata su 6 giorni.

Le assenze per malattia comprendono anche le assenze per grave patologia, ricovero o infortunio.

Gli "Eventi di assenza per malattia" rappresentano il numero di periodi costituiti da più di 10 giorni durante il mese di riferimento. In presenza di eventi che si distribuiscono su due o più mesi l'evento va indicato nel secondo mese.

Se un docente è titolare presso un'altra scuola, ma ha ottenuto l'assegnazione provvisoria presso l'Istituto, questo va conteggiato nel personale oggetto della rilevazione. Nel caso in cui un docente, inidoneo per motivi di salute, svolga un'attività assimilata al personale ATA con lo stesso orario di servizio del personale ATA, questo andrà conteggiato nella scheda relativa al personale ATA.

Le assenze per altri motivi comprendono anche le assenze parzialmente retribuite. Sono comprese le assenze per ogni altro motivo diverso dalla malattia come, ad esempio la maternità, la L 104/92 o i motivi di studio, quando usufruiti per l'intera giornata, mentre vanno esclusi i permessi ad ore, comprese le assenze del personale ATA effettuate per "riposo compensativo", le ferie e tutte le assenze non retribuite.