30/03/2010 09:25

Promozione di manifestazioni in occasione del 9 maggio, Giornata dell’Europa

Per il 9 maggio, Giornata dell’Europa, il Miur, con la Circolare prot. n. 2810 del 9 marzo 2010, invita le scuole facenti parte delle quattro regioni Obiettivo (Puglia, Campania, Calabria e Sicilia) a promuovere iniziative per offrire l’opportunità agli istituti scolastici di presentare progetti realizzati nel quadro dei due Programmi Operativi “Competenze per lo sviluppo” e “Ambienti per l’apprendimento”.

Come già avvenuto negli anni passati per altre occasioni, quest’anno, per il 9 maggio, Giornata dell’Europa, il Miur, con la Circolare prot. n. 2810 del 9 marzo 2010, alla quale è allegata anche la scheda per la richiesta di finanziamento, invita le scuole facenti parte delle quattro regioni Obiettivo (Puglia, Campania, Calabria e Sicilia) a promuovere iniziative per offrire l’opportunità agli istituti scolastici di presentare progetti realizzati nel quadro dei due Programmi Operativi “Competenze per lo sviluppo” e “Ambienti per l’apprendimento”.

Obiettivo principale di queste iniziative è informare il “grande pubblico” sulle opportunità offerte ai giovani e alle scuole nel quadro dei programmi finanziati dalla Commissione Europea.

Sono invitati a partecipare alle manifestazioni tutti i soggetti interessati ai processi educativi sul territorio: studenti, docenti, genitori, rappresentanti degli enti locali, parti sociali, associazioni, imprese.

Gli eventi possono essere organizzati sia in occasione del 9 maggio, sia in altri momenti scelti in funzione della propria programmazione e del contesto locale. Le feste locali, le fiere, sono tutte occasioni per evidenziare il lavoro svolto nel quadro dei due Programmi Operativi Nazionali: possono essere allestiti stand, organizzate mostre, spettacoli, concerti.

Le manifestazioni si possono svolgere negli spazi aperti della scuola, negli spazi comuni, nell’ aula magna. Possono essere utilizzati anche altri spazi messi a disposizione sul territorio.

Il logo dell’Europa e del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca devono essere obbligatoriamente presenti su tutti i manifesti e materiali prodotti con i finanziamenti dei PON.

Uno spazio dedicato alla manifestazione deve essere reperibile sul sito della scuola. Il sito è lo strumento indispensabile per la promozione delle attività della scuola. Il sito può contenere il programma, le indicazioni utili per partecipare alla manifestazione, le foto e i video che documentano l’attività.

Le iniziative delle singole scuole potranno essere finanziate attraverso la voce di spesa “pubblicità” dei progetti già autorizzati. Per raggiungere un migliore risultato, è possibile unire le risorse finanziarie di più scuole presenti sullo stesso territorio e chiedere contributi agli enti locali o altre istituzioni. Qualora, però, il progetto presenti una particolare dimensione territoriale coinvolgendo altre scuole ed altre istituzioni implicate nei processi educativi sul territorio (enti locali, imprese, associazioni, ecc…), sarà possibile richiedere un ulteriore finanziamento, inviando l’apposita scheda almeno un mese e mezzo prima della data prevista per la manifestazione, alla Direzione Scolastica Regionale di competenza. Gli eventi dovranno essere programmati entro la fine del 2010; per l’anno 2011 sarà emanata una nuova circolare con lo stesso oggetto.