26/03/2010 09:00

Entro il 31 marzo dai fondi pensione una stima personalizzata della pensione complementare

La Commissione di vigilanza sui fondi pensione, con un comunicato stampa del 12 marzo 2010, ha comunicato che da quest’anno, tutti gli iscritti alle forme pensionistiche complementari riceveranno entro il 31 marzo il Progetto esemplificativo personalizzato.

La COVIP - Commissione di vigilanza sui fondi pensione – con un comunicato stampa del 12 marzo 2010 ha comunicato che da quest’anno, tutti gli iscritti alle forme pensionistiche complementari (fondi pensione negoziali, fondi aperti e piani individuali pensionistici di tipo assicurativo) riceveranno, entro il 31 marzo, unitamente alla comunicazione periodica, il Progetto esemplificativo personalizzato.

Si tratta di un documento con il quale il fondo pensione fornisce una stima della pensione che ciascun aderente riceverà al momento della maturazione dei relativi requisiti.

Il Progetto esemplificativo personalizzato prende in considerazione i costi effettivamente addebitati dal fondo pensione al singolo aderente e i rendimenti, differenziati in funzione della ripartizione tra investimenti azionari e obbligazionari, secondo l’asset allocation propria di ciascuno dei comparti in cui l’aderente ha scelto di versare i propri contributi.

Inoltre, è possibile - avvalendosi di procedure (motori di calcolo) disponibili sui siti web delle forme pensionistiche complementari - effettuare simulazioni personalizzate, anche modificando, entro determinate condizioni, le variabili utilizzate dal fondo pensione per la determinazione della stima già comunicata.