24/11/2009 13:30

Seconda posizione economica personale ATA: organizzazione e modalità di svolgimento della prova selettiva

Allo scopo di assicurare la massima uniformità possibile nello svolgimento della prova selettiva per l’attribuzione della seconda posizione economica per il personale ATA, il Miur, con la nota prot. 17301 del 17 novembre 2009, ha fornito ulteriori indicazioni operative.

Allo scopo di assicurare la massima uniformità possibile nello svolgimento della prova selettiva per l’attribuzione della seconda posizione economica per il personale ATA, il Miur, con la nota prot. 17301 del 17 novembre 2009, ha fornito ulteriori indicazioni operative.


Sorveglianza durante lo svolgimento delle prove

Dovrà essere garantita la presenza minima di almeno due componenti del Comitato di sorveglianza.

Durante lo svolgimento della prova nei laboratori è ammessa la presenza esclusivamente:

  • dei candidati ammessi a sostenere la prova;

  • dei membri della Comitato di sorveglianza;

  • di altro personale esplicitamente autorizzato dall’Amministrazione;

  • del dirigente scolastico (o del coordinatore di sede) della scuola ospitante se non interessati alle attività del Comitato di sorveglianza stesso.

Il Comitato di sorveglianza in particolare dovrà:

  1. verificare il corretto funzionamento delle attrezzature informatiche (server, pc e loro periferiche) interessate alla prova;

  2. assicurare che non siano presenti sulle postazioni in uso collegamenti a materiali afferenti la prova (file ed indirizzi internet);

  3. azzerare la cronologia, eliminare i cookies ed i file temporanei per ogni browser di ogni postazione di lavoro interessata dalla prova;

  4. assicurare che sui piani di lavoro ove opereranno i candidati vi sia la sola presenza dei monitor e dei mouse;

  5. aprire nella postazione di lavoro del comitato di sorveglianza il collegamento al sito in cui risiede l’applicazione dedicata alla gestione della sessione utilizzando le credenziali di accesso (username e password di gestione di sessione) comunicate dall’ USP;

  6. compilare gli spazi relativi alla individuazione dei membri del Comitato in ogni sua parte;

  7. stampare il foglio di firma dei candidati messo a disposizione dalla piattaforma e procedere alla dovuta registrazione annotando per ogni candidato le informazioni richieste.


Operazioni preliminari dei candidati

Ogni candidato, prima di iniziare il test, dovrà procedere a:

  1. attendere il completamento delle attività preliminari;

  2. immettere i riferimenti personali necessari all’autenticazione dei candidati per l’utilizzo della procedura di valutazione (user-id - codice fiscale); password [codice identificativo della domanda]; codice unico di sessione; codice di sicurezza;

  3. avviare la procedura di inoltro dei dati immessi ed attendere la risposta dell’applicazione;

  4. verificare che la risposta del sistema sia corretta;

  5. leggere le istruzioni operative riportate nella schermata di risposta del sistema;

  6. confermare mediante l’apposito pulsante l’avvenuta lettura delle istruzioni operative e il contemporaneo avvio della prova e del tempo a disposizione (60 minuti).


Operazioni successive e conclusione della prova

Nella scheda denominata ESITO DELLA PROVA SELETTIVA dell’applicazione dedicata alla gestione della sessione il Comitato di Sorveglianza potrà monitorare in tempo reale la conclusione delle prove svolte dai candidati presenti avendo cura di aggiornare l’elenco a disposizione mediante l’apposito tasto.

Al compimento della prova di ogni candidato il Comitato vedrà apparire a fianco del corrispondente nominativo un riferimento grafico la cui attivazione produrrà a video la generazione di un report contenente la prova del candidato e i relativi esiti.

Il Comitato avrà cura, per ogni candidato che ha svolto la prova, di stampare il report, verificarne il contenuto e, dopo avervi apposto le firme dei tre membri, di consegnarlo al candidato stesso.

Espletate le operazioni di rilascio dei report finali per ogni candidato il Comitato dovrà chiudere la sessione tramite l’apposito pulsante. Una volta chiusa la sessione nessuna modifica ulteriore potrà essere apportata.

Infine, il Comitato avrà cura di stampare il modello finale di verbale, verificane l’esattezza e sottoscriverlo con la firma di tutti i membri del Comitato di Sorveglianza.

Il verbale sottoscritto e siglato in ogni suo foglio dovrà essere fatto recapitare all’Ufficio scolastico provinciale per il tramite della Scuola ospitante unitamente a quelli delle ulteriori sessioni di prova eventualmente attivate in quella istituzione scolastica.