23/11/2009 09:30

Sanatoria per i Presidi siciliani

Introdotta una disposizione per sanare la situazione di un consistente numero di dirigenti scolastici, principalmente siciliani, già in servizio da due anni e il cui concorso era stato successivamente annullato dalla magistratura amministrativa per vizi procedurali.

Leggiamo in una nota di Palazzo Chigi che il Ministro Gelmini ha riferito al Consiglio dei Ministri n. 71 del 19 novembre 2009 che il Senato ha approvato, in via definitiva, il disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 134/2009 recante norme sul precariato della scuola.

Nel corso dei lavori parlamentari è stata, a tale proposito, introdotta una disposizione per sanare la situazione di un consistente numero di dirigenti scolastici, principalmente siciliani, già in servizio da due anni e il cui concorso era stato successivamente annullato dalla magistratura amministrativa per vizi procedurali.

A seguito di un’ulteriore decisione del giudice amministrativo, intervenuta nel corso dei lavori parlamentari, si renderà necessario – prosegue la nota - , pur nella consapevolezza delle ragioni di equità sostanziale che avevano ispirato l’emendamento parlamentare, un intervento normativo volto a rivedere la disposizione nel rispetto dei provvedimenti giurisdizionali adottati e per salvaguardare le posizioni giuridiche soggettive precedentemente acquisite. In proposito, il Governo ha accolto uno specifico ordine del giorno presentato dalla maggioranza. Il consiglio ha condiviso la posizione illustrata dal Ministro Gelmini”.