30/11/2009 09:15

Le associazioni cattoliche chiedono di ripristinare i fondi per le scuole paritarie

Le Associazioni richiedono che si proceda a realizzare ad incrementare le risorse destinate al sistema paritario, elevandole almeno a 600 milioni di euro, con un aumento del 10 per cento rispetto al 2008.

Le Scuole Paritarie rappresentano un importante e concretissimo esempio di applicazione dell’autonomia scolastica, di innovazione didattico-educativa e di razionalizzazione delle risorse economiche, che va a beneficio di tutti.

Chiediamo quindi che il contributo tagliato, pari a 135 milioni di euro, sia ripristinato nella misura di non meno di 150 milioni di euro, per dare seguito coerentemente alle promesse e agli impegni formalmente assunti dal Governo”.

Queste, in sintesi, le richieste avanzate al Governo dalle Associazioni cattoliche, perchè “durante il dibattito svoltosi in Senato sulla Legge Finanziaria, non sono stati ripristinati - come speravamo - i fondi tagliati alle scuole non statali. Ora ci aspetta il passaggio alla Camera; se anche in questa occasione non si giungerà alla soluzione attesa, poi non si potrà più fare nulla, poiché la Legge tornerà in Senato “blindata”. Non possiamo e non dobbiamo permettercelo”.

Le Associazioni richiedono, quindi, che si proceda a realizzare ad incrementare le risorse destinate al sistema paritario, elevandole almeno a 600 milioni di euro, con un aumento del 10 per cento rispetto al 2008, perché “la chiusura di ogni scuola paritaria rappresenta pertanto, sotto molteplici profili, un danno per tutta la società”.