29/07/2009 14:00

Valorizzazione delle eccellenze a.s. 2009/2010: emanato il Decreto Ministeriale

Con la C.M. n. 71 del 27 luglio 2009 il Miur ha trasmesso il D.M. 17 giugno 2009, registrato alla Corte dei Conti il 20 luglio 2009 reg. 5 fg.242, relativo al piano di promozione delle eccellenze degli studenti delle scuole di istruzione secondaria superiore, statali e paritarie per l’anno scolastico 2008/2009.

Con la C.M. n. 71 del 27 luglio 2009 il Miur ha trasmesso il D.M. 17 giugno 2009, registrato alla Corte dei Conti il 20 luglio 2009 reg. 5 fg.242, relativo al piano di promozione delle eccellenze degli studenti delle scuole di istruzione secondaria superiore, statali e paritarie per l’anno scolastico 2008/2009.

Le eccellenze individuate nella tabella A allegata al provvedimento ministeriale sono descritte per ambiti disciplinari dei percorsi di istruzione superiore.

È stata, inoltre, individuata l’eccellenza conseguita dagli studenti agli esami di Stato conclusivi dei corsi di studi di istruzione superiore dell’anno scolastico 2008/2009, con la votazione di 100 e l’attribuzione della lode.

Sarà compito dei dirigenti scolastici delle scuole statali e paritarie di istruzione secondaria superiore informare i docenti, gli studenti ed i loro genitori sulle iniziative individuate dal Ministro.

Con successiva comunicazione saranno fornite indicazioni sulle modalità e i termini di trasmissione al Miur dei nominativi degli studenti risultati meritevoli nelle diverse tipologie di eccellenza individuate col provvedimento del Ministro del 17 giugno 2009.

Inoltre, i nominativi dei predetti studenti, previa acquisizione del loro consenso, saranno inclusi nell’apposito Albo nazionale delle eccellenze pubblicato nel sito dell’INDIRE di Firenze, ora ANSAS, (http://www.indire.it/eccellenze/).

Le risorse finanziarie, destinate al riconoscimento di ogni singola tipologia di eccellenza, saranno inviate alle scuole interessate perché provvedano alla premiazione degli studenti.

Con successivo provvedimento ministeriale saranno, infine, determinate le quote pro-capite di incentivo spettanti agli studenti meritevoli nelle diverse tipologie di eccellenza, nel limite delle risorse finanziarie stabilite in € 3.862.401,00.