13/07/2009 09:50

Mancata presentazione modello DM/10

In tema di obbligazioni contributive nei confronti delle gestioni previdenziali, la mancata presentazione del modello DM/10 configura la fattispecie dell’evasione e non della semplice omissione contributiva.

In tema di obbligazioni contributive nei confronti delle gestioni previdenziali, la mancata presentazione del modello DM/10 configura la fattispecie dell’evasione e non della semplice omissione contributiva.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con la sentenza n. 12535 del 28 maggio 2009, con la quale ribadisce il principio secondo il quale, per la mancata presentazione del modello DM/10 (recante la dettagliata indicazione dei contributi previdenziali da versare), è configurabile la fattispecie della evasione contributiva e non la semplice omissione.

Per tale fattispecie è prevista una sanzione una tantum, il cui pagamento può essere evitato effettuando la denuncia della situazione debitoria in maniera spontanea e, comunque, entro 6 mesi dal termine stabilito per il pagamento dei contributi, a condizione che il versamento degli stessi sia poi effettuato entro 30 giorni dalla denuncia, attraverso il cosiddetto ravvedimento operoso.