02/07/2009 15:10

Rivalsa interessi per ritardato invio mod. TFR da parte degli Istituti scolastici

Con la nota operativa n. 35 del 17 giugno 2009 l’Inpdap, in merito alle rivalse per interessi nei confronti degli Istituti scolastici, ricorda che con la nota operativa n. 7 del 10/04/2003 era stato chiesto alle Sedi provinciali di attivare la procedura di rivalsa per il recupero degli importi corrisposti per interessi di mora nel caso in cui le Amministrazioni iscritte avessero trasmesso con ritardo, rispetto alle scadenze previste per legge, la documentazione necessaria alla liquidazione dei trattamenti di fine rapporto.

Con la nota operativa n. 35 del 17 giugno 2009 l’Inpdap, in merito alle rivalse per interessi nei confronti degli Istituti scolastici, ricorda che con la nota operativa n. 7 del 10/04/2003 era stato chiesto alle Sedi provinciali di attivare la procedura di rivalsa per il recupero degli importi corrisposti per interessi di mora nel caso in cui le Amministrazioni iscritte avessero trasmesso con ritardo, rispetto alle scadenze previste per legge, la documentazione necessaria alla liquidazione dei trattamenti di fine rapporto.
Dalle azioni di rivalsa erano state momentaneamente escluse le sole Istituzioni scolastiche, per le quali le Sedi dovevano limitarsi a quantificare gli importi degli interessi di mora a loro carico, in attesa di un accordo con il MIUR per la restituzione a livello centrale di quanto complessivamente dovuto dalle Scuole, accordo che non è stato mai formalizzato.
Pertanto l’Inpdap, con nota operativa n. 22 del 09/09/2008, ha fornito istruzioni per il recupero a carico degli Enti datori di lavoro della quota parte di interessi anticipata dall’Istituto “compresi gli Istituti scolastici”, senza alcun vincolo legato alla decorrenza degli importi dovuti che saranno pertanto richiesti dalla data cui si è proceduto alla loro formale contabilizzazione.