19/02/2010 13:45

Discriminazione delle donne sul lavoro: sanzioni più severe

Il 20 febbraio 2010 entrerà in vigore il decreto di attuazione del principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego.

Il 20 febbraio 2010 entrerà in vigore il decreto di attuazione del principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego.

Il Decreto rafforza il principio antidiscriminatorio di genere ampliandolo ed estendendolo a tutti i livelli nei diversi ambiti in particolare in materia di occupazione, di lavoro e di retribuzione, accompagnandolo con sanzioni più severe.

Sono previste sanzioni più pesanti per i datori di lavoro che discriminano le donne, con ammende fino a 50 mila euro e anche arresto fino a sei mesi.

Sono, inoltre, estesi tutti i diritti relativi alla maternità ed alla paternità anche in caso di adozioni nazionali ed internazionali ed introdotto anche il divieto di discriminazione nelle forme pensionistiche complementari e collettive.