23/10/2009 09:00

Valutazione INVALSI degli apprendimenti in italiano e matematica

Con la C.M. n.86 del 22 ottobre 2009 il Miur ha fornito indicazioni in merito alla valutazione che l’INVALSI dovrà effettuare sugli apprendimenti in italiano e matematica degli studenti della seconda e quinta classe della scuola primaria e della prima e terza classe della scuola secondaria di primo grado. Per quest’ultima classe si terrà conto della valutazione degli apprendimenti cui sono sottoposti gli studenti in occasione della prova nazionale dell’esame di Stato al termine del primo ciclo.

Con la C.M. n.86 del 22 ottobre 2009 il Miur ha fornito indicazioni in merito alla valutazione che l’INVALSI dovrà effettuare sugli apprendimenti in italiano e matematica degli studenti della seconda e quinta classe della scuola primaria e della prima e terza classe della scuola secondaria di primo grado. Per quest’ultima classe si terrà conto della valutazione degli apprendimenti cui sono sottoposti gli studenti in occasione della prova nazionale dell’esame di Stato al termine del primo ciclo.

L’INVALSI si occuperà, tra le altre cose, dell’individuazione delle scuole che costituiranno il campione e della definizione della tempistica delle operazioni di somministrazione delle prove a tutte le istituzioni scolastiche, statali e paritarie, del primo ciclo di istruzione interessate.

Il Miur ribadisce l’assoluta necessità della massima collaborazione da parte degli insegnanti per la somministrazione, la correzione delle prove e la trascrizione degli esiti sugli appositi fogli risposta da inviare all’INVALSI. In questo modo i fascicoli delle prove potranno essere trattenuti e conservati dalle istituzioni scolastiche quali materiali utili a iniziative e momenti di riflessione e di confronto.