27/04/2010 10:20

Preiscrizioni anno accademico 2010-2011

Il Decreto Ministeriale 23 aprile 2010 illustra le modalità effettuazione preiscrizioni da parte degli studenti iscritti all'ultimo anno della scuola secondaria superiore, interessati all’accesso ai corsi di  laurea  universitari,  alle scuole superiori per mediatori linguistici, ai  corsi  delle istituzioni di alta  formazione  artistica,  musicale  e coreutica, ai percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore  ed ai percorsi formativi universitari delle accademie militari e navali.

Il Decreto Ministeriale 23 aprile 2010 illustra le modalità effettuazione preiscrizioni da parte degli studenti iscritti all'ultimo anno della scuola secondaria superiore, interessati all’accesso ai corsi di  laurea  universitari,  alle scuole superiori per mediatori linguistici, ai  corsi  delle istituzioni di alta  formazione  artistica,  musicale  e coreutica, ai percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore  ed ai percorsi formativi universitari delle accademie militari e navali.

Le preiscrizioni, ricordiamo, si potranno effettuare dal 26 aprile al 26 maggio 2010, utilizzando l'apposito   modulo   presente sul sito web del MIUR all'indirizzo: http://universo.miur.it.

Il modulo può essere compilato presso la propria scuola, eventualmente avvalendosi dell'aiuto dei professori, presso le Istituzioni di Istruzione superiore o attraverso qualunque altra postazione collegata con la rete Internet.

Gli studenti possono indicare, in ordine di priorità, fino ad un massimo di tre corsi anche di Istituzioni superiori diverse.

La procedura informatizzata, presente sul sito del MIUR, è accessibile anche per gli studenti non vedenti o ipovedenti.

Entro entro il 10 giugno 2010 il Miur predisporrà la banca dati contenente i moduli compilati dagli studenti, consentendone contestualmente l'accesso telematico, tramite una chiave d’accesso, alle università, alle scuole superiori per mediatori linguistici, agli istituti di alta formazione artistica, musicale e coreutica, alle accademie militari e navali, ai centri servizi amministrativi  nel caso di studenti provenienti da scuole private, alle scuole pubbliche collegate in rete.