04/12/2009 09:47

Semplificazione amministrativa e normativa: audizione al Senato del Ministro Brunetta

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta il 2 dicembre è intervenuto alla Commissione per la semplificazione del Senato, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla semplificazione amministrativa e normativa.

Il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta il 2 dicembre è intervenuto alla Commissione per la semplificazione del Senato, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla semplificazione amministrativa e normativa.

Nel corso dell'audizione, ha precisato che entro il 2012 gli oneri amministrativi saranno ridotti di almeno il 25% in linea con gli obiettivi di Lisbona e in vista di un recupero di competitività del Paese.

Ad oggi l'attività di misurazione e di riduzione ha previsto un taglio complessivo di circa 5,5 miliardi di euro l'anno e ha interessato almeno 2 milioni di imprese. "Un risultato - ha sottolineato il Ministro - raggiunto grazie all'approvazione dei primi 3 piani di riduzione degli oneri che riguardano l'Area Lavoro e Previdenza (con un risparmio di circa 4,8 miliardi di euro l'anno e una riduzione del 48% dei costi), l'Area Prevenzione incendi (con oltre 500 milioni di euro l'anno di risparmio e una riduzione del 37% dei costi) e l'Area Beni culturali (con un risparmio di circa 166 milioni di euro l'anno e una riduzione del 27% dei costi)".

Il Ministro ha sottolineato anche l'attenzione riservata all'area della disabilità, con l'avvio della misurazione degli oneri in stretto raccordo con le associazioni interessate ed ha concluso il suo intervento spiegando finalità e caratteristiche dell'iniziativa "Burocrazia: diamoci un taglio!", avviata la scorsa settimana. "La Pubblica Amministrazione impone spesso regole e procedure inutilmente complicate: cittadini e imprese perdono così tempo e denaro. In molti casi le soluzioni sono dietro l'angolo e possono essere suggerite dall'esperienza diretta del cittadino. Chi ha subìto un'inutile complicazione burocratica e ha idee per risolverla può raccontare la propria storia, segnalare un problema e formulare proposte per semplificare le procedure. Queste segnalazioni aiuteranno a intervenire con misure che concretamente rispondano alle reali esigenze dei cittadini, individuando di volta in volta gli interventi di semplificazione di carattere generale volti a evitare che le storie di complicazione burocratica si ripetano. Verranno periodicamente pubblicati i casi emblematici, con gli interventi adottati o in corso e report di sintesi sulle segnalazioni pervenute. Quanti invece desiderano ricevere supporto e assistenza sul proprio ‘caso' personale possono invece richiedere di essere ricontattati da Linea Amica 803.001".