02/12/2009 10:00

Monitoraggio progetti aree a rischio

Entro il termine del 12 dicembre 2009 gli UU.SS.RR. dovranno inviare, debitamente compilati, l’ALLEGATO_B_Sintesi e l’ELENCO_Scuole Finanziate allegati alla nota prot. n.5899 del 30 novembre 2009.

Entro il termine del 12 dicembre 2009 gli UU.SS.RR. dovranno inviare, debitamente compilati, l’ALLEGATO_B_Sintesi e l’ELENCO_Scuole Finanziate allegati alla nota prot. n.5899 del 30 novembre 2009.

Tali dati serviranno al Miur per poter  procedere alla ripartizione delle risorse per l’anno scolastico 2009/2010 per progetti relativi alle aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica, in tempo utile a  consentire l’utilizzo efficace delle risorse stesse e la messa in atto di azioni coerenti con i bisogni espressi a livello locale.

Sarà anche presto avviata la concertazione con le OO.SS. il tema della ripartizione delle risorse ex art. 9 CCNL relative all’esercizio finanziario 2009 e dei criteri di assegnazione delle stesse sulla base del monitoraggio effettuato e delle valutazioni emerse.

Gli Uffici scolastici sono anche invitati ad accompagnare le suddette schede  con una dettagliata relazione che espliciti :

  • i criteri di assegnazione delle risorse e di selezione delle scuole,

  • i modelli didattici di intervento privilegiati dalle scuole, specificando se i progetti  coinvolgono i singoli alunni o la classe nella sua totalità,

  • se sono stati previsti interventi di rinforzo e sostegno individuali e come avvengono, in particolare in riferimento agli alunni stranieri,

  • se esiste un piano di interventi che coinvolga attivamente, già dalla progettazione, altri Soggetti,  a partire dalle famiglie,

  • se nel territorio sono state effettuate azioni di formazione, a livello regionale, per sostenere docenti e dirigenti impegnati in queste azioni e se esiste un collegamento con altre azioni formative promosse dalla singola scuola,

  • se si è verificata una modifica dei tassi di ripetenza, frequenza irregolare e/o abbandoni nelle scuole inserite nell’elenco delle scuole finanziate o se essi sono rimasti invariati,

  • se si possono indicare specifici o singoli casi di alunni recuperati e/o reinseriti a seguito di interventi didattici che abbiano avuto particolare successo e che possano essere diffusi come casi studio,

  • i punti di forza, da evidenziare, e i punti di criticità su cui si intende richiamare l’attenzione.