07/12/2009 09:30

Attività sportiva scolastica: sintesi delle iniziative per l’a.s. 2009/2010

Con la Nota prot.n. 6016 del 4 dicembre 2009 il Miur descrive l’insieme delle proposte – differenziate per ciclo scolastico, contenuti e modalità di coinvolgimento – promosse nella scuola per l’anno scolastico corrente, in sinergia operativa con il CONI e il CIP, per accompagnare ed integrare il processo di crescita e formazione dei ragazzi nella scuola primaria e secondaria.

Con la Nota prot.n. 6016 del 4 dicembre 2009 il Miur descrive l’insieme delle proposte – differenziate per ciclo scolastico, contenuti e modalità di coinvolgimento – promosse nella scuola per l’anno scolastico corrente, in sinergia operativa con il CONI e il CIP, per accompagnare ed integrare il processo di crescita e formazione dei ragazzi nella scuola primaria e secondaria.


Scuola primaria: educazione motoria

Il MIUR e il CONI, nell’anno scolastico in corso, intendono realizzare un progetto pilota per l’alfabetizzazione motoria in ambito curricolare che porti a definire il modello di riferimento per l’attività da proporre nelle scuole primarie di tutto il territorio.

Le esperienze ed i progetti già in corso potranno proseguire nel corrente anno scolastico come programmati, in quanto il progetto pilota interesserà tendenzialmente nel 2010 Istituti scolastici dove non esistono già esperienze significative.

L’attività si svolgerà nel corso dell'anno scolastico sotto la guida degli insegnanti della scuola primaria, con l’eventuale collaborazione di personale docente laureato in scienze motorie o diplomato I.S.E.F. in qualità di consulente esperto.

Nel corso del corrente anno scolastico, le scuole potranno inoltre proseguire nella realizzazione di percorsi con prove a carattere polivalente, nonché organizzare, a livello locale, iniziative tra reti di scuole con feste dello sport e giornate dedicate a manifestazioni dimostrative.


Scuola secondaria di primo e secondo grado: attività motoria e sportiva


Giochi della gioventù

Il progetto intende fornire agli insegnanti della scuola secondaria di primo grado un supporto al percorso di attività fisiche curricolari, intervenendo con l’ausilio di materiali didattici e sportivi per facilitare l’organizzazione delle lezioni. proponendo occasioni di partecipazione per tutti i ragazzi, avvicinandoli alla pratica sportiva in modo divertente, coinvolgente e motivante.

Per le finalità e caratteristiche che lo contraddistinguono, rappresenta un modo per coinvolgere tutti i ragazzi nell’attività fisica in modo divertente e motivante. Essi, pertanto, rappresentano il presupposto attraverso il quale favorire un’educazione di base che contrasti la sedentarietà ed educhi alla corretta alimentazione ed alla socializzazione, auspicando una vasta adesione ai programmi dei Giochi Sportivi Studenteschi.


Giochi sportivi studenteschi

Rappresentano un percorso di avviamento alla pratica sportiva in diverse discipline.

La partecipazione ai GSS è di norma riservata agli alunni delle scuole secondarie di primo e secondo grado che hanno costituito il Centro Sportivo Scolastico ed all’interno dello stesso promuovono le attività sportive individuali o a squadre dallo stesso previste, attraverso lezioni in orario extracurricolare che abbiano carattere di continuità nell’anno scolastico e non siano legate esclusivamente a periodiche manifestazioni organizzate dagli organi competenti.

Le scuole che non abbiano previsto nella propria programmazione la costituzione del CSS potranno comunque sviluppare l’azione educativa in ambito motorio, fisico e sportivo attraverso la relazione con il territorio e la costruzione di reti con partner adeguati, che siano il presupposto per una corretta impostazione metodologica dei percorsi di educazione motoria, fisica e sportiva.


Coperture assicurative


Per l’anno scolastico in corso, le attività motorie, fisiche e sportive ricadenti nell’ambito dei progetti che il MIUR organizza con la collaborazione del CONI sono dotate di coperture assicurative per infortuni e responsabilità civile di tutti i partecipanti, garantite dal CONI a seguito della soppressione della SPORTASS.

Tutti gli studenti ed i Docenti partecipanti alle diverse fasi dei G.S.S. previsti dal P.O.F., dovranno essere coperti da polizza assicurativa per i rischi connessi allo svolgimento di tali attività (che potranno svolgersi anche al di fuori della scuola o del proprio territorio comunale, provinciale, regionale), in quanto copertura ulteriore rispetto a quella garantita dall’INAIL ai sensi dell’art. 1 del D.P.R. 10 ottobre 1996, n. 567, modificato dal D.P.R. 9 aprile 1999, n. 156.

Il Miur invita, a tale proposito, i Dirigenti Scolastici a verificare che tutti gli eventuali ulteriori programmi sportivi inseriti nei POF siano dotati di copertura assicurativa.