07/12/2009 09:00

Anci: “Per una scuola efficiente incentivare eccellenze prevedendo più risorse”

L’Anci, nel corso dell’incontro avvenuto il 2 dicembre scorso con i ministri dell’istruzione Mariastella Gemini e della Gioventù Giorgia Meloni, ha richiesto maggior attenzione e sostegno per i Comuni per aiutarli a stare dalla parte dei cittadini con la scuola a fare da tramite.

L’Anci, nel corso dell’incontro avvenuto il 2 dicembre scorso con i ministri dell’istruzione Mariastella Gemini e della Gioventù Giorgia Meloni, ha richiesto maggior attenzione e sostegno per i Comuni per aiutarli a stare dalla parte dei cittadini con la scuola a fare da tramite.

È stato un incontro positivo – ha commentato Donato Gentile, membro della Commissione Istruzione Anci – nel quale abbiamo sottolineato come i sindaci siano i referenti dello Stato più vicini ai cittadini che da noi si aspettano risposte concrete. Abbiamo portato all’attenzione dei ministri temi cari alla scuola come  i trasporti, la mensa, i libri, i viaggi di istruzione, tutte cose fondamentali per garantire il diritto alla formazione. Anche per questo genere di cose venivano utilizzati i soldi dell’Ici che ora non sono più disponibili”.

L’Anci – ha concluso Gentile – chiederà al Governo anche che non si prosegua con la logica della scure, da prevedere solo per gli sprechi, ma che si vada verso l’incentivazione delle eccellenze”.