04/12/2009 09:51

Libri di testo gratuiti alle elementari e anagrafe delle scuole: le dichiarazioni dei ministri Gelmini e Meloni

Al via il confronto sul Diritto allo studio: il 2 dicembre il ministro dell’istruzione Gelmini ed il ministro della Gioventù Giorgia Meloni hanno incontrato presso il Miur le associazioni degli studenti, degli universitari, dei genitori e i rappresentanti degli Enti locali (Regioni, Upi e Anci) per avviare un confronto sui principali temi del diritto allo studio.

Al via il confronto sul Diritto allo studio: iI 2 dicembre il ministro dell’istruzione Gelmini ed il ministro della Gioventù Giorgia Meloni hanno incontrato presso il Miur le associazioni degli studenti, degli universitari, dei genitori e i rappresentanti degli Enti locali (Regioni, Upi e Anci) per avviare un confronto sui principali temi del diritto allo studio.

Riguardo al tema dei libri di testo, i ministri hanno confermato che parte delle risorse ricavate attraverso il rientro dei capitali sarà utilizzata per finanziare l’acquisto dei libri per le scuole elementari, che resteranno quindi gratuiti. Sono state illustrate, inoltre, le iniziative previste contro il caro libri, tra cui la diffusione nelle scuole dell’e-book, da affiancare all’edizione cartacea.

In merito ai temi dell’edilizia scolastica e dell’anagrafe degli istituti scolastici, il ministro Gelmini ha ricordato che, ad oggi, è stato monitorato più del 60% degli istituti. Al termine cominceranno gli interventi di ristrutturazione per i quali il governo ha già stanziato 1 miliardo di euro.

Ulteriori aspetti trattati: la mobilità degli studenti e il problema dei trasporti. A tale proposito i due ministri hanno dichiarato di aver iniziato un percorso di confronto con i rappresentanti degli Enti locali per agevolare la mobilità sul territorio degli studenti.