01/12/2009 09:15

AFAM: frazione dell’impegno orario che deve essere riservata alle diverse tipologie dell’offerta formativa

Con due decreti ministeriali datati 12 e 23 novembre 2009, il Miur, Direzione generale per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica, ha comunicato la frazione dell’impegno orario che deve essere riservata alle diverse tipologie dell’offerta formativa.

Con due decreti ministeriali datati 12 e 23 novembre 2009, il Miur, Direzione generale per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica, ha comunicato la frazione dell’impegno orario che deve essere riservata alle diverse tipologie dell’offerta formativa, in relazione ai crediti da conseguire da parte degli studenti degli Istituti Superiori di Studi Musicali, delle Accademie di Belle Arti e delle Accademie di Belle Arti legalmente riconosciute.


Decreto Ministeriale 12 novembre 2009 n. 154

La frazione dell’impegno orario complessivo che, in relazione ai crediti da conseguire, deve essere riservata allo studio personale, all’attività di laboratorio o ad altre attività formative di tipo individuale negli Istituti Superiori di Studi Musicali, è  così indicata:


Tipologia dell’offerta formativa

Percentuale delle ore di lezione per credito formativo

Lezione individuale

da 6% a 24%

Lezione d’insieme o di gruppo

da 12% a 48%

Lezione collettiva teorica o pratica

da 24% a 60%

Laboratorio

da 32% a 80%


Decreto Ministeriale 23 novembre 2009 n. 158

La frazione dell’impegno orario complessivo di ciascun credito che deve essere riservata alle lezioni teoriche, alle attività teorico-pratiche e alle attività di laboratorio nelle Accademie di Belle Arti, è così determinata:

 

Tipologia  dell’offerta formativa

Ore di lezione  per credito formativo

Lezione teoriche

da 6 a 9

Attività teorico-pratiche

da 10 a 15

Attività di laboratorio

da 20 a 30