07/12/2009 09:15

Procedimento disciplinare: le indicazioni della Funzione Pubblica

Con la circolare n. 9 del 27 novembre 2009 il Dipartimento della Funzione Pubblica ha illustrato le novità introdotte dal D.l.vo n. 150/2009 in merito ai procedimenti disciplinari ed ha, in particolare, chiarito alcuni aspetti inerenti i procedimenti disciplinari già avviati e quelle situazioni disciplinarmente rilevanti di cui l’amministrazione abbia già avuto notizia prima dell’entrata in vigore della nuova normativa.

Con la circolare n. 9 del 27 novembre 2009 il Dipartimento della Funzione Pubblica ha illustrato le novità introdotte dal D.l.vo n. 150/2009 in merito ai procedimenti disciplinari ed ha, in particolare, chiarito alcuni aspetti inerenti i procedimenti disciplinari già avviati e quelle situazioni disciplinarmente rilevanti di cui l’amministrazione abbia già avuto notizia prima dell’entrata in vigore della nuova normativa.

La nuova disciplina, ribadisce la circolare, non si applica a tutti quei fatti disciplinarmente rilevanti avvenuti o dei quali si è venuti a conoscenza prima dell’entrata in vigore della riforma (16 novembre 2009).

Inoltre, dalla medesima data non sarà più possibile ricorrere al patteggiamento e all’impugnazione dinanzi ai collegi arbitrali di disciplina, salvi i casi afferenti a situazioni avvenute prima del 16 novembre 2009. Nel caso, in particolare, dell’impugnazione, è possibile portare a conclusione, entro il termine di 60 giorni, procedimenti di impugnazione già pendenti alla data di entrata in vigore del D.L.vo n. 150/2009.