04/08/2009 09:50

Conferimento della posizione figurativa di previdenza complementare costituita presso l'Inpdap

L’Inpdap, con la nota operativa n. 42 del 28 luglio 2009, ha fornito chiarimenti alle proprie sedi sulle procedure da attivare dal prossimo mese di settembre per il conferimento della posizione figurativa di previdenza complementare costituita presso l’Inpdap.

L’Inpdap, con la nota operativa n. 42 del 28 luglio 2009, ha fornito chiarimenti alle proprie sedi sulle procedure da attivare dal prossimo mese di settembre per il conferimento della posizione figurativa di previdenza complementare costituita presso l’Inpdap.

In questa prima fase di messa a regime i conferimenti riguarderanno anche i fondi Espero.

L’Inpdap segnala, in particolare, l’importanza dell’invio da parte delle amministrazioni datrici di lavoro della Comunicazione della cessazione del rapporto di lavoro attraverso la denuncia mensile analitica (DMA) trasmessa mensilmente e per via telematica all'Inpdap.

Senza la comunicazione di cessazione tramite DMA, l’Istituto previdenziale non può procedere al conferimento del montante.

La comunicazione di cessazione è sufficiente a consentire il conferimento, in quanto la soluzione di continuità con rapporti di lavoro successivi a quello cessato, quale condizione per il conferimento stesso, viene rilevata mediante l’analisi delle DMA pervenute all’Inpdap. In altri termini, non è più condizione necessaria l’invio della dichiarazione di responsabilità sulla continuità/discontinuità con rapporti di lavoro successivi a quello cessato.

Il lavoratore può, comunque, per il tramite delle amministrazioni, utilizzare anche, in modo opzionale, questa modalità di comunicazione, per integrare tempestivamente le informazioni trasmesse tramite DMA nell’ipotesi in cui non sia stata comunicata la cessazione del rapporto di lavoro o per comunicare un rapporto di lavoro successivo senza soluzione di continuità rispetto a quello cessato e con obbligo di iscrizione all’Inpdap ai fini del Tfr; in questa circostanza, indipendentemente dalla presenza di DMA che attestino la continuità tra i due rapporti, l’Inpdap non esegue il conferimento fino ad una nuova comunicazione di cessazione del successivo rapporto di lavoro e con i citati requisiti che possono dar luogo al conferimento stesso.

La dichiarazione di responsabilità con la quale il lavoratore può comunicare l’avvenuta cessazione del rapporto di lavoro e l’eventuale costituzione di un successivo rapporto di lavoro, con o senza soluzione di continuità, con altra amministrazione pubblica iscritta all’Istituto va resa utilizzando l’apposito modulo 01100201aut.