24/08/2009 10:57

Accordo tra Regione Sicilia e MIUR: previsti 1.800 posti

È stata siglata tra la Regione Sicilia ed il Miur un’intesa biennale per la realizzazione di attività di integrazione alla didattica. L’accordo prevede programmi per potenziare l'offerta formativa per migliorare l'insegnamento della matematica, delle scienze, della tecnologia e della capacità di lettura.

È stata siglata tra la Regione Sicilia ed il Miur un’intesa biennale per la realizzazione di attività di integrazione alla didattica. L’accordo prevede programmi per potenziare l'offerta formativa per migliorare l'insegnamento della matematica, delle scienze, della tecnologia e della capacità di lettura.

L'incarico sarà attribuito al personale precario che, già destinatario di contratto annuale nel 2008/2009, rimarrà escluso dagli incarichi per il 2009/2010.

Oltre al riconoscimento del punteggio, agli interessati saranno assegnate tutte le supplenze brevi e saltuarie che si renderanno disponibili nella scuola.

Circa 1.800 le persone coinvolte: 600 docenti di sostegno, 900 docenti di posto comune e 300 ATA.

L' investimento finanziario da parte del Ministero è pari a 10 milioni di euro mentre per la Regione è di 40 milioni.