24/08/2009 10:30

Attività PON: compensi a docenti e Ata

Il Miur, con la nota Prot. n. 3761 del 30 Luglio 2009, ha risposto a diverse richieste provenienti da istituzioni scolastiche in merito al compenso per le ore prestate dal personale docente e ATA per le attività rientranti nel Programma Operativo Nazionale 2007-2013 "Competenze per lo Sviluppo".

Il Miur, con la nota Prot. n. 3761 del 30 Luglio 2009, ha risposto a diverse richieste provenienti da istituzioni scolastiche in merito al compenso per le ore prestate dal personale docente e ATA per le attività rientranti nel Programma Operativo Nazionale 2007-2013 "Competenze per lo Sviluppo".

Per quanto riguarda il personale docente, il Miur ha ribadito la validità delle seguenti precedenti disposizioni:

  • Circolare n. 3 prot n. 100586 del 15 gennaio 1996: dalla base imponibile sono esclusi i compensi percepiti per prestazioni non direttamente connesse con lo svolgimento del rapporto di lavoro dipendente. In particolare, restano esclusi i compensi, anche nella forma di gettone di presenza, percepiti nella posizione di sindaci e revisore dei conti, di componente di consigli di amministrazione, nonché le competenze per collaudi, arbitraggi, partecipazioni a commissioni, docenze, ecc....

  • Circolare n. 138 del 4 aprile 1996: la determinazione della base imponibile per il calcolo dei contributi di previdenza si considera retribuzione tutto ciò che il lavoratore riceve dal datore di lavoro in dipendenza del rapporto di lavoro e che sono escluse dalla base imponibile i compensi percepiti per prestazioni non direttamente connesse con lo svolgimento del rapporto di lavoro dipendente.

  • Risposta a nota n. 21304/1 del 6/05/1996 – Ministero del Tesoro Div (Prot. 149948 del 10 giugno 1996): tra le eccezioni rientrano tutti i compensi percepiti per prestazioni non direttamente connesse con lo svolgimento del rapporto di lavoro dipendente. Al riguardo, circa le attività di organizzazione, coordinamento, controllo, docenza e tutoriale prestate dal personale statale, ancorché in servizio, i relativi compensi devono essere esclusi dalla base contributiva e pensionabile, in quanto le predette attività non rientrano tra i compiti di istituto del personale medesimo.

In attesa del parere del Ministero Economia e Finanze, il Miur invita le Istituzioni Scolastiche, come previsto anche dal Bando Prot. 8124 del 15 luglio 2008, a ritenere valide, anche per l'annualità 2008/2009, le disposizioni impartite in merito con le "Linee Guida e Norme" Ed. 2008.


In merito alle ritenute a carico del personale ATA per l'attività svolta in seno al Gruppo Operativo di Piano, il Miur ribadisce quanto già contenuto nella nota Prot. n. AOODGAI /1636 del 11/03/2009 e quanto stabilito dal Ministero dell'Economia e delle Finanze con nota prot. 136657 del 15 dicembre 2008, precisando che le attività svolte da detto personale rientrano tra i compiti previsti per la categoria a norma del CCNL del 29/11/2007 e "Sequenza contrattuale del 25/07/2008" e quindi "connesse ai normali compiti d'istituto affidatigli".

Secondo le "Disposizioni ed Istruzioni" edizione Febbraio 2009, il costo orario relativo alle attività del Gruppo Operativo di Piano è di tipo onnicomprensivo e, pertanto, i contributi gravano totalmente su detto costo orario. A tale proposito, il Miur segnala che l'Autorità di Gestione, in considerazione della specifiche competenze necessarie per l'assolvimento dei compiti richiesti ai membri del Gruppo Operativo di Piano, sta valutando la possibilità di riveder i costi orari e far gravare, anche in questo caso, le ritenute a carico dell'Amministrazione nell'area organizzativo-gestionale.