04/06/2010 10:10

“Lingue di minoranza e scuola”

È disponibile sul sio del Miur il volume “Lingue di minoranza e scuola - A dieci anni dalla Legge 482/99” - Il plurilinguismo scolastico nelle comunità di minoranza della Repubblica Italiana.

È disponibile sul sio del Miur il volume “Lingue di minoranza e scuola - A dieci anni dalla Legge 482/99” - Il plurilinguismo scolastico nelle comunità di minoranza della Repubblica Italiana.

Si tratta di un lavoro che, attraverso analisi e documentazioni particolarmente approfondite e puntuali, tira un primo bilancio delle azioni che la scuola italiana da anni sta conducendo per salvaguardare e valorizzare un patrimonio storico, culturale e sociale davvero prezioso.

Lo studio è stato realizzato dall’INVALSi che si è avvalso dell’Università Bicocca di Milano per analizzare il contesto, la legge, i progetti, le scuole, i docenti e tutti gli attori coinvolti indagandone l’aspetto linguistico, pedagogico e sociolinguistico in modo da offrire un quadro complessivo ed oggettivo delle scuole e del territorio.

La ricerca si apre con uno studio del contesto territoriale in cui vengono applicate le diverse disposizioni regionali o nazionali di tutela delle lingue e dei loro riflessi sul sistema scolastico, in particolare sul grado di bilinguismo della P.A. nelle zone interessate.

Si è proceduto poi, con una indagine omogenea e standardizzata – via web – alla valutazione della ricaduta della legge ed alla comparazione delle condizioni di insegnamento delle lingue di minoranza, ed attraverso l’analisi di tre periodi definiti, a valutare l’impatto dei progetti finanziati sulla realtà scolastica.

Infine, l’INVALSI con la rilevazione degli apprendimenti, effettuata nella scuola primaria (classe quarta) e nella scuola secondaria di primo grado (classe seconda media), ha appurato le effettive competenze, nelle discipline curriculari, raggiunte dagli alunni nelle scuole dove si insegna la lingua minoritaria, verificando se l’aggiunta di una lingua sia di giovamento o di peso, o indifferente, rispetto all’apprendimento generale dell’alunno.