25/01/2010 15:30

Università: il CUN approva il parere sul ddl Gelmini di riforma del sistema universitario

Nel corso dei lavori del 12, 13 e 14 gennaio 2010, il Consiglio Universitario Nazionale (CUN) ha approvato un proprio parere sul disegno di legge Gelmini di riforma del sistema universitario.

Nel corso dei lavori del 12, 13 e 14 gennaio 2010, il Consiglio Universitario Nazionale (CUN) ha approvato un proprio parere sul disegno di legge Gelmini di riforma del sistema universitario.

Il CUN ritiene che i principi irrinunciabili di una riforma debbano essere:

  • il rafforzamento dell’autonomia delle singole università;

  • la semplificazione del governo degli atenei;

  • la programmazione dell’accesso e della progressione di carriera del personale docente;

  • la valorizzazione del ruolo centrale degli studenti;

  • la valorizzazione delle professionalità del personale tecnico amministrativo;

  • la valutazione ex post delle scelte operate dagli atenei,

Su queste basi, analizzando nel merito la proposta del DDL, il CUN ritrova una notevole sintonia d’intenti e di prospettiva con molte delle sue proposte avanzate, ma evidenzia che il disegno di legge si connota, in alcuni aspetti, per un troppo forte impianto centralistico. Infatti, non si limita a delineare i tratti essenziali del quadro di riferimento normativo generale, ma interviene, impone e vincola in modo minuzioso anche aspetti secondari. “La valorizzazione di un sistema dell’autonomia – chiarisce il CUN - richiede certamente un quadro normativo definito e strumenti rigorosi di responsabilità fondati su una valutazione ex post, ma a patto che siano garantite le condizioni dell’autonomia, sia sul piano finanziario sia su quello dell’organizzazione interna, della ricerca e della didattica”.