20/01/2010 13:30

PA: meno siti ma di qualità con la Direttiva 8/2009

Razionalizzare e ridurre in maniera consistente il numero dei siti web pubblici per offrire ai cittadini un'informazione aggiornata, chiara e riconoscibile: è questo l'obiettivo della direttiva n. 8/2009 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'innovazione, Renato Brunetta.

Razionalizzare e ridurre in maniera consistente il numero dei siti web pubblici per offrire ai cittadini un'informazione aggiornata, chiara e riconoscibile: è questo l'obiettivo della direttiva n. 8/2009 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'innovazione, Renato Brunetta.

Entro breve, le Pubbliche Amministrazioni dovranno provvedere a registrare, presso il Cnipa, con il dominio di secondo livello “.gov.it” i siti web che vorranno mantenere attivi.

Tali siti dovranno però rispettare i criteri di qualità fissati nelle "Linee guida per i siti web della PA" e nel "Vademecum" di prossima pubblicazione.

Per tutti i siti registrati con il dominio .gov.it di propria competenza, le Pubbliche Amministrazioni dovranno inoltre individuare un responsabile del procedimento di pubblicazione di contenuti, i cui dati, completi di indirizzo e-mail, dovranno essere presenti in una pagina dedicata del sito, raggiungibile all'indirizzo "www.nomesito.gov.it/responsabile" e presente nel menu di coda del sito stesso.