29/01/2010 16:00

Consiglio dei Ministri: avviato l'esame della riforma del CAD (Codice Amministrazione Digitale)

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi il 28 gennaio a Reggio Calabria, ha avviato positivamente l'esame della riforma del CAD (Codice dell'Amministrazione Digitale) proposta dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta.

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi il 28 gennaio a Reggio Calabria, ha avviato positivamente l'esame della riforma del CAD (Codice dell'Amministrazione Digitale) proposta dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta. 

Il Parlamento ha infatti dettato i principi e i criteri direttivi per adeguarne il testo al veloce sviluppo delle ICT.

Il CAD, ricordiamo, traccia il quadro legislativo generale entro cui può e deve attuarsi la digitalizzazione dell'azione amministrativa.

Come dichiarato dallo stesso Ministro, il decreto persegue le seguenti finalità principali:

  • premiare le migliori pratiche;

  • assicurare un miglior servizio e relazioni semplificate con i cittadini e le imprese;

  • implementare e controllare la digitalizzazione dell'Amministrazione e alimentare tale processo con i risparmi derivanti dalla riorganizzazione delle strutture e dei servizi;

  • incrementare la sicurezza dei dati, dei sistemi e delle infrastrutture.