15/01/2010 16:30

Attribuzione della 2^ posizione economica personale ATA: funzionalità sistema gestione delle graduatorie

Dal 15 gennaio saranno disponibili a SIDI gli esiti della prova selettiva ordinaria per l’attribuzione della 2° posizione economica del personale ATA, nonché le funzioni per la produzione dei relativi elenchi. Lo ha comunicato il Miur, con la Nota prot.n. 319 del 14 gennaio 2010.

Dal 15 gennaio saranno disponibili a SIDI gli esiti della prova selettiva ordinaria per l’attribuzione della 2° posizione economica del personale ATA, nonché le funzioni per la produzione dei relativi elenchi. Lo ha comunicato il Miur, con la Nota prot.n. 319 del 14 gennaio 2010.

Contestualmente alla produzione dei suddetti elenchi, l’USP avrà la possibilità di prenotare la graduatoria provvisoria, nella quale saranno sono riportate solo le posizioni per le quali il voto della prova selettiva ordinaria non sia inferiore a 31.

Prodotta la graduatoria provvisoria, in automatico, sarà resa disponibile agli USP la funzione di acquisizione domande, per poter gestire tutte quelle posizioni per le quali la domanda è assente, come ad esempio nel caso di candidati che, pur avendo prodotto domanda nei termini, non risultavano presenti nell’elenco degli ammessi a sostenere la prova selettiva ordinaria e che hanno eventualmente sostenuto la prova selettiva suppletiva.

Sarà inoltre disponibile agli USP la funzione di rettifica delle domande presenti a sistema, che consente anche la modifica di dati già inseriti, quali ad esempio dati riferiti alla valutazione dei titoli.

Le funzioni di acquisizione, rettifica e cancellazione saranno disponibile fino a che non sarà richiesta la graduatoria definitiva.

Effettuate le eventuali operazioni di acquisizione, rettifica e cancellazione sui dati delle domande è necessario ripetere la richiesta della graduatoria provvisoria che in questa specifica fase riporterà anche tutte le posizioni acquisite, rettificate e/o cancellate.

Dalla data di pubblicazione di quest’ultima graduatoria i candidati hanno 5 giorni per produrre un eventuale reclamo avverso alle graduatorie provvisorie.

Dopo le eventuali rettifiche a seguito di reclami accolti, l’USP ha la possibilità di prenotare la graduatoria definitiva.

Il personale utilmente collocato nella graduatoria definitiva è ammesso a frequentare il corso di formazione in numero pari al 105 % delle posizioni economiche assegnate a ciascuna provincia e per ciascun profilo professionale.