10/05/2010 10:00

Religione cattolica scuola dell'infanzia e I ciclo: traguardi per lo sviluppo delle competenze e obiettivi di apprendimento

Con Decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2010 sono approvati, per le scuole statali e paritarie, i traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento dell'insegnamento della religione cattolica per la scuola dell'infanzia e per il primo ciclo di istruzione.

Con Decreto del Presidente della Repubblica 11 febbraio 2010 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 105 del 7-5-2010) sono approvati, per le scuole statali e paritarie, i traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento dell'insegnamento della religione cattolica per la scuola dell'infanzia e per il primo ciclo di istruzione.

Per la Scuola dell’infanzia il documento sottolinea come l’insegnamento della religione cattolica (Irc) offra occasioni per lo sviluppo integrale della personalità dei bambini, promuovendo la riflessione sul loro patrimonio di esperienze e contribuendo a rispondere al bisogno di significato di cui anch’essi sono portatori. Per favorire la loro maturazione personale nella sua globalità, i traguardi sono distribuiti in vari campi di esperienza: Il sé e l’altro, Il corpo in movimento, Linguaggi, creatività, espressione, I discorsi e le parole, La conoscenza del mondo.

Durante il Primo Ciclo l’Irc fa sì che gli alunni riflettano e si interroghino sul senso della loro esperienza, per elaborare ed esprimere un progetto di vita che si integri nel mondo reale in modo dinamico, armonico ed evolutivo. L’Irc si colloca nell’area linguistico-artistico-espressiva, in cui, a partire dal confronto interculturale e interreligioso, l'alunno si interroga sulla propria identità e sugli orizzonti di senso verso cui può aprirsi; inoltre esso si offre anche come preziosa opportunità per l’elaborazione di attività interdisciplinari, per proporre percorsi di sintesi che aiutino gli alunni a costruire mappe culturali in grado di ricomporre nella loro mente una comprensione unitaria della realtà. Gli obiettivi di apprendimento per ogni fascia d’età sono articolati in quattro ambiti tematici: Dio e l’uomo, La Bibbia e le fonti, Il linguaggio religioso, I valori etici e religiosi.