19/02/2014 11:50

Mobilità 2014/15: domande via web

Anche per l'a.s. 2014/15 l'inoltro delle domande di mobilità da parte dei docenti per e nell'ambito della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di I e II grado e da parte del personale A.T.A. avverrà esclusivamente mediante l'accesso a POLIS. Il personale interessato è invitato fin da ora ad effettuare la procedura di registrazione.

 

L'operazione di compilazione e invio domanda sarà effettuata tramite apposite funzionalità messe a disposizione nell'area "Istanze On Line" presente sul sito internet dell'amministrazione all'indirizzo www.pubblica.istruzione.it/istanzeonline/index.shtml.

Per l'utilizzo della funzionalità web, sono state previste due fasi:

  • registrazione nel servizio "Istanze On Line" da parte del personale interessato;
  • presentazione della domanda via Web.

La registrazione richiede il possesso di una casella di posta elettronica @istruzione.it.

Ciò premesso, tenuto conto che le funzioni per consentire la compilazione della domanda via web saranno disponibili secondo la tempistica prevista dalla normativa, con nota 18 febbraio 2014 prot. n. 511 si suggerisce al personale docente ed A.T.A. interessato di iniziare fin da ora la procedura di registrazione, in modo da facilitare l'ottenimento in tempo utile delle credenziali complete per le operazioni di presentazione delle domande.

Le funzioni di registrazione sono sempre disponibili nella suddetta area delle Istanze On Line, all'interno della quale sarà possibile consultare tutta la documentazione utente di supporto al procedimento.

Gli utenti già accreditati per la presentazione di precedenti istanze anche non relative alla mobilità possono utilizzare le medesime credenziali.

Per accedere al portale si deve far uso di "UserName" e "Password”, mentre per inoltrare l'istanza si deve avere a disposizione il "Codice Personale".

Il successo dell'operazione è subordinato alla messa in atto di procedure e modalità organizzative che supportino gli utenti nello svolgimento delle fasi più critiche. La numerosità dell'utenza e il periodo di svolgimento dell'operazione impongono un coinvolgimento diretto delle scuole in tale attività di assistenza al proprio personale, queste a loro volta potranno avvalersi di referenti provinciali e regionali, individuati dai rispettivi Direttori Regionali, quali referenti dei nuclei di supporto alle scuole.