03/05/2012 14:12

Anagrafe Nazionale Studenti: nuove disposizioni normative

Durante il mese di maggio verrà fornita la tempistica delle attività connesse con l’uso dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti, che, utilizzata per l’assolvimento dei compiti istituzionali del Miur, assume carattere di centralità rispetto all’intero servizio di istruzione. Pertanto il Miur invita le istituzioni scolastiche a verificare la correttezza dei dati già presenti.

 

Le recente legge 4 aprile 2012, n. 35 di conversione in legge del decreto-legge n. 5/2012, recante disposizioni sulla semplificazione e sviluppo, ha introdotto, all’articolo 48, la norma secondo cui l’anagrafe nazionale degli studenti è utilizzata anche per l’assolvimento dei compiti istituzionali del Miur, nonché come supporto del sistema nazionale di valutazione del sistema scolastico.

L’Anagrafe Studenti assume quindi carattere di centralità rispetto all’intero servizio di istruzione.

Il sistema informativo del Ministero si sta conseguentemente adeguando verso una gestione innovativa dell’Area Alunni, in modo tale da diventare nucleo essenziale di riferimento per la realizzazione di numerose procedure amministrative.

Emerge l’esigenza di prestare la massima attenzione nella fase di acquisizione, modifica e integrazione delle singole posizioni degli alunni a partire dal momento in cui acquisiscono visibilità con l’iniziale inserimento nell’Anagrafe. Le informazioni concernenti gli alunni devono essere aggiornate nel sistema SIDI, con la possibilità di trasferimento in eventuali sistemi locali delle scuole, per l’eventuale gestione di ulteriori procedure informatizzate.

Considerato che durante mese di maggio verrà fornita la tempistica delle attività connesse con l’uso dell’Anagrafe Nazionale degli Studenti, con nota 3 maggio 2012 prot. n. 2033 il Miur invita le istituzioni scolastiche a verificare la correttezza dei dati già presenti, rimediando a eventuali incongruenze e inesattezze delle informazioni.