02/04/2013 11:40

Città della Scienza: iniziative per la ricostruzione

Siglato il decreto interministeriale per la costituzione del Comitato Interistituzionale per la ricostruzione della struttura. Le scuole di ogni ordine e grado sono invitate a partecipare ad una gara di idee per immaginare come dovrà essere la nuova “Città della Scienza”.

Riscriviamo insieme il futuro di Città della Scienza: è questo l’appello del Ministro Profumo: “aver colpito la Città della Scienza è stato colpire la speranza del cambiamento. Per fare in modo che ciò non avvenga, oltre a rinnovare il dolore per questa triste vicenda e la solidarietà per la città di Napoli, vogliamo che dalle scuole parta subito una risposta concreta e condivisa”.

Il Ministro, insieme al Ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca, sentiti la Regione Campania e il Comune di Napoli, ha siglato il Decreto Interministeriale 28 marzo 2013 per la costituzione del Comitato Interistituzionale per la ricostruzione della struttura, simbolo positivo di cultura e innovazione nazionale, apprezzato in Italia e nel mondo.

L’obiettivo è affrontare in un’ottica unitaria i molteplici e articolati aspetti indispensabili per la rapida realizzazione di un progetto per Città della Scienza, che tenga conto anche della necessità di assicurare coerenza agli interventi di sviluppo territoriale e garantire unità di intenti e costante cooperazione fra le Amministrazioni a vario titolo coinvolte.

In particolare, il Comitato, composto da otto membri, dovrà effettuare entro il 30 aprile la valutazione comparativa delle possibili opzioni di localizzazione, considerando i diversi aspetti amministrativi, urbanistici, finanziari e funzionali, anche in ragione dei tempi necessari.

Con nota 29 marzo 2013 le scuole di ogni ordine e grado sono invitate a partecipare ad una gara di idee per immaginare come dovrà essere la nuova Città della Scienza, che cosa docenti e studenti vorrebbero trovare in questo luogo per avvicinarsi alla cultura scientifica e per ribadire quanto l’educazione sia la vera leva per far ripartire la speranza del cambiamento nel nostro Paese.

Suggerimenti, idee e proposte vanno inviati all’indirizzo mail dgstudente.direttoregenerale@istruzione.lt.