10/04/2013 09:30

Alternanza scuola/lavoro: consultazione delle scuole

Predisposto da parte dell'Indire il documento “Costruire insieme l'alternanza scuola lavoro”, che raccoglie ed esamina i progetti inviati dalla scuole impegnate a organizzare percorsi in alternanza scuola-lavoro. Dal 25 marzo, per un periodo di due mesi, il documento è disponibile per una consultazione ad accesso pubblico.

Il numero delle scuole impegnate a progettare e organizzare percorsi in alternanza scuola lavoro è cresciuto nel tempo, come testimoniano i dati raccolti dall’Indire, disponibili on line sul relativo sito. Gli esiti di questo lavoro, che hanno condotto le scuole tra molte difficoltà e con risorse limitate, meritano di essere conosciuti e considerati da tutti i soggetti interessati a promuovere la metodologia dell'alternanza.

Per questa ragione, l'Indire ha raccolto ed esaminato i progetti inviati dalla scuole e, in collaborazione con la competente Direzione generale per l'istruzione e formazione tecnica superiore e per i rapporti con i sistemi formativi delle Regioni, ha predisposto il documento "Costruire insieme l'alternanza scuola lavoro - documento per la discussione", che tiene conto delle osservazioni e delle riflessioni raccolte nell'ambito del Comitato nazionale per il monitoraggio e la valutazione dell'alternanza scuola lavoro.

Il testo prodotto è disponibile on line, sul sito INDIRE, all'indirizzo: http://www.indire.it/scuolavoro/consultazione/

A partire dal 25 marzo 2013, per un periodo di due mesi, la bozza di documento sarà disponibile per una consultazione ad accesso pubblico, curato dall'INDIRE. I commenti e le proposte pervenute saranno considerate dal Comitato nazionale, ai fini della redazione finale delle indicazioni nazionali di cui all'art. 3, comma 3, del decreto legislativo. n. 77/2005. Le riflessioni e le proposte di integrazione/modifica del documento consentiranno di individuare criteri generali condivisi per l'organizzazione dei percorsi in alternanza. I risultati del confronto, che andrà esteso ai centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni, costituiranno anche un utile riferimento per la piena messa a regime dei percorsi in alternanza.

Con nota 22 marzo 2013 prot. n. 735 il Miur invita, pertanto, i Dirigenti dei licei, degli istituti tecnici e degli istituti professionali a favorire la conoscenza e la discussione del documento all'interno delle scuole, sollecitando, in particolare, la partecipazione dei Docenti referenti per l'alternanza, dei Tutor, dei Comitati tecnici scientifici e di altri soggetti interessati, compresi i Rappresentanti degli studenti e dei genitori.