10/06/2013 10:35

Dirigenti scolastici: conferimento e mutamento incarico a.s. 2013/14

Il Miur ha fornito indicazioni relative ai criteri e alle modalità di conferimento e mutamento di incarico per i dirigenti scolastici per l’anno scolastico 2013/2014. La richiesta di mutamento di incarico dev’essere presentata entro il 22 giugno all’Ufficio Scolastico Regionale di appartenenza.

 

Gli incarichi dirigenziali sono conferiti nel seguente ordine:

a) conferma degli incarichi ricoperti;

b) assegnazione di altro incarico per ristrutturazione e riorganizzazione dell’ufficio dirigenziale e assegnazione degli incarichi ai dirigenti scolastici che rientrano, ai sensi delle disposizioni vigenti, dal collocamento fuori ruolo, comando o utilizzazione, ivi compresi gli incarichi sindacali e quelli all’estero;

c) conferimento di nuovo incarico

d) mutamento d’incarico in pendenza di contratto individuale;

e) mutamento d’incarico in casi eccezionali;

In ogni fasesi terrà conto delle attitudini e delle capacità professionali del singolo Dirigente, da valutare considerando le esperienze svolte nel ruolo dirigenziale e le competenze maturate.

Con nota 7 giugno 2013 prot. n. 5688 il Miur comunica che per l’a.s. 2013/2014 la domanda per la richiesta di mutamento di incarico deve essere presentata entro il 22 giugno all’Ufficio Scolastico Regionale di appartenenza.

Analogamente entro la medesima data, esclusivamente per il tramite dell’Ufficio Scolastico Regionale di appartenenza, devono essere presentate le domande di mobilità interregionale. In esse deve essere formalmente richiesto l’assenso alla mobilità interregionale del Direttore generale della regione di appartenenza.

Lo stesso termine dovrà essere osservato in via cautelativa dai dirigenti scolastici in posizione di stato e che potrebbero rientrare dal collocamento fuori ruolo, comando, utilizzazione, incarico sindacale o rientro dall’estero.

Entro il 2 luglio gli Uffici Scolastici Regionali di appartenenza provvederanno a inviare tutte le domande, corredate di assenso, agli Uffici Scolastici Regionali di destinazione.

Questi ultimi adotteranno i provvedimenti di competenza entro il 15 luglio, dandone immediata comunicazione agli Uffici Scolastici Regionali di provenienza e al Miur - Direzione Generale del Personale scolastico - Ufficio II.