30/06/2011 15:45

Servizi ausiliari nelle scuole

Indicazioni per la corretta attuazione degli accordi tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Miur e le Organizzazioni datoriali e sindacali rappresentanti le ditte impegnate nell'espletamento di servizi ausiliari in favore delle scuole.

In data 14 giugno 2011, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, è stato siglato un accordo tra il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca e le Organizzazioni datoriali e sindacali rappresentanti le ditte e impegnate nell'espletamento di servizi ausiliari in favore delle scuole e relativi lavoratori.

Con detto accordo, le parti concordano, "a fronte della disponibilità finanziaria di euro 390 milioni su base annua, assicurata alle istituzioni scolastiche a decorrere dal 1° luglio 2011 sino alla conclusione della procedura di gara avviata con Consip per l'acquisto dei servizi" in parola, di proseguire l'esecuzione dei servizi medesimi per il periodo considerato.

Con nota 28 giugno 2011 prot. n. 5309 il Miur fornisce alcune prime indicazioni per la corretta attuazione dei suddetti accordi.

 

Scuole titolari di contratti di pulizia ed altre eventuali attività ausiliarie

Le scuole che hanno stipulato contratti di servizio per lo svolgimento delle pulizie e di altre attività ausiliarie, prorogano detti contratti a fronte delle proprie necessità ed a valere sulle risorse finanziarie assegnate per l'acquisto dei servizi in questione. La proroga dovrà essere disposta a partire dal primo giorno successivo alla scadenza del contratto in vigore, sino al 31 dicembre 2011. Per quanto riguarda le proroghe dal primo gennaio 2012 in poi, si fa riserva di fornire ulteriori istruzioni con la nota mediante la quale verranno date indicazioni per la predisposizione del Programma Annuale 2012.

 

"Ex LSU" - Contratti con ditte impieganti personale già titolare di progetti di lavoro socialmente utile

L'accordo del 14 giugno u.s. prevede il ricorso alla cassa integrazione a zero ore per complessivi 65 giorni nel 2011 e, nel 2012, per 87 giorni sempre a zero ore, nonché 4 ore settimanali di cassa integrazione per ciascun lavoratore. I predetti 65 giorni di cassa integrazione saranno fruiti nel periodo che va dal primo luglio al 3 settembre.