19/06/2015 09:40

Oggi la Prova nazionale Invalsi

Per l'oltre mezzo milione di studenti impegnati nell'esame conclusivo del I ciclo d'istruzione, oggi è il giorno della Prova nazionale Invalsi. Identica su tutto il territorio nazionale, la Prova Invalsi è volta a verificare i livelli di apprendimento conseguiti dagli studenti in Italiano e Matematica. Gli alunni hanno a disposizione 75 minuti per ciascuna delle due materie.

Prima dell'inizio delle prove la commissione cura ogni accorgimento utile a garantire lo svolgimento autonomo della prova da parte di ogni singolo candidato provvedendo, in particolare, a:

  • collocare, ove possibile, in linea i banchi singoli per i candidati utilizzando ambienti grandi o anche corridoi;
  • non consentire, salvo che ciò sia impossibile, che due studenti siedano nello stesso banco;
  • invitare gli studenti a consegnare alla commissione, ove ne siano in possesso, telefoni cellulari e apparecchiature elettroniche di qualsiasi tipo, ivi compresi personal computer, testi di qualunque tipo e contenuto;
  • avvertire i candidati che potranno essere esclusi dagli esami nel caso in cui siano colti nell'uso di tali apparecchiature;
  • controllare che non sia possibile ai candidati accedere ad apparecchiature telefoniche, elettroniche e telematiche in dotazione alle scuole (laboratori di informatica, computer, ecc.) o, comunque, presenti nell'edificio scolastico;
  • comunicare ai candidati che non è consentito, salvo che per i casi espressamente previsti dalla normativa vigente, l'uso della calcolatrice e del vocabolario nonché avere con sé fogli di carta portati da casa;
  • avvertire i candidati che, durante la prova, non potranno uscire dall'aula (salvo necessità) se non nell'intervallo tra le due prove;
  • presentare la prova ai candidati della classe illustrandone le caratteristiche, le finalità, la struttura.

Gli interventi dei docenti vigilanti devono essere limitati a chiarire esclusivamente le modalità di risposta e a indicare il tempo assegnato e rimanente, senza rispondere a domande riguardanti il contenuto dei quesiti.

La commissione vigila affinché nessuno porti fuori dalle aule il testo della prova prima della sua conclusione. Al termine della prova tutti i fascicoli, compresi quelli non utilizzati, sono inseriti nei plichi che verranno sigillati.

La commissione presterà la massima attenzione nel momento della distribuzione delle prove di matematica affinché studenti vicini non abbiano la stessa tipologia di fascicolo. Infatti, come lo scorso anno scolastico, sono state predisposte per la prova cinque versioni differenti (Fascicolo 1, Fascicolo 2, Fascicolo 3, Fascicolo 4, Fascicolo 5) composte dalle stesse domande, ma poste in ordine diverso e/o con le opzioni di risposta permutate in modo differente.

Gli alunni con certificazione di DSA possono sostenere la prova con l'ausilio degli strumenti compensativi utilizzati in corso d'anno e con un tempo aggiuntivo stabilito dalla singola sotto-commissione, di norma, di 30 minuti.

Gli alunni con disabilità visiva sostengono la prova con l'ausilio delle strumentazioni in uso e con un tempo aggiuntivo stabilito dalla singola sotto-commissione, di norma, di 30 minuti.