04/06/2015 09:55

Graduatorie di istituto ATA: scelta delle sedi

Disponibile dal 4 giugno al 3 luglio l’applicazione per l’invio on line del modello di domanda per la scelta delle istituzioni scolastiche da parte del personale già incluso o che concorre per l’inclusione nella graduatoria permanente provinciale, che desideri essere inserito anche nella prima fascia delle corrispondenti graduatorie di circolo e di istituto di prima fascia per le supplenze temporanee nella medesima provincia.

 

Lo ha comunicato il Miur con nota 3 giugno 2015, prot. n. 16432, recante Indizione dei concorsi per titoli per l'accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell'area A e B del personale ATA. Graduatorie di circolo e di istituto di 1° fascia (All. G) a.S. 2015/2016. Istanze on-line”.

I candidati che desiderano essere inseriti anche nelle citate graduatorie di circolo e di istituto devono produrre l'apposita domanda (All. G) per la scelta delle istituzioni scolastiche, inclusi i C.P.I.A., in cui intendano figurare.

Tale domanda dovrà essere inviata tramite le "istanze on line", e che non è richiesto l'invio del modello cartaceo in formato pdf prodotto dall'applicazione in quanto l'ufficio territoriale destinatario lo riceverà automaticamente al momento dell'inoltro dell'istanza.

L'applicazione per l'invio on-line del modello di domanda (All. G) sarà disponibile dal 4 giugno fino alle ore 14.00 del 3 luglio 2015.

La presentazione dell'istanza con modalità web si articola in due momenti principali, il primo propedeutico al secondo:

  • la "Registrazione" da parte dell'utente, che prevede il riconoscimento fisico presso un'istituzione scolastica statale a scelta dell'aspirante (funzione sempre disponibile). Tale operazione deve essere effettuata solo dagli utenti non registrati;
  • l'"Inserimento" dell'istanza on line da parte dell'utente.

Nell'apposita sezione dedicata, "Istanze on line - Registrazione" allestita sul sito www.istruzione.it sono disponibili strumenti informativi e di supporto per gli utenti che dovranno utilizzare gli strumenti informatici per la presentazione delle istanze in questione.

Ciascun aspirante alla supplenza temporanea può indicare complessivamente non più di trenta istituzioni scolastiche per l'insieme dei profili professionali cui ha titolo.