08/06/2015 14:46

Graduatorie d’istituto II fascia: elenco aggiuntivo

Un nuovo decreto relativo all’integrazione delle graduatorie di istituto di II fascia del personale docente, che sostituisce quello emanato lo scorso 4 maggio. Il provvedimento estende anche ai docenti della scuola secondaria di I e II grado non presenti nelle corrispondenti graduatorie di III fascia la possibilità di iscriversi alla II fascia delle graduatorie di istituto, in un elenco aggiuntivo, relativo alla rispettiva finestra di inserimento.

 

Con nota 4 giugno 2015, prot. n. 16479 il Miur trasmette il decreto 3 giugno 2015, prot. n. 326, che sostituisce il D.M. 4 maggio 2015 n. 248.

Il provvedimento consente ai docenti che acquisiscono il titolo di abilitazione rispettivamente entro il 1° febbraio ed entro il 1° agosto di ciascun anno di richiedere l'inserimento in II fascia delle graduatorie di circolo e di istituto.

I docenti sono posizionati in un elenco aggiuntivo relativo alla rispettiva finestra di inserimento, e graduati secondo i punteggi previsti dalla tabella A allegata al decreto 15 maggio 2014, n. 308.

Nelle more degli aggiornamenti periodici delle graduatorie d'istituto di II fascia, il titolo di abilitazione è titolo di precedenza assoluta per l'attribuzione delle supplenze da III fascia delle graduatorie di istituto per i soggetti che vi sono inseriti. A tal fine, gli interessati presentano domanda per via telematica alla scuola polo, che procede alla variazione. In subordine rispetto allo scorrimento delle graduatorie di istituto, il possesso dell'abilitazione rappresenta titolo prioritario nella scelta dei supplenti attraverso messa a disposizione.

Negli stessi termini temporali è consentito agli aspiranti che hanno conseguito il titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità di inserirlo nelle graduatorie di istituto ove sono presenti, per l'attribuzione delle relative supplenze. L'inserimento del titolo non dà luogo al riconoscimento del relativo punteggio, che avrà luogo all'atto della costituzione triennale delle predette graduatorie.

Le modalità operative di attuazione saranno stabilite con successivo decreto.