03/06/2015 09:30

Esame di Stato 2015: l’ordinanza

Pubblicata l’ordinanza ministeriale che riporta istruzioni e modalità organizzative per lo svolgimento degli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado per l’anno scolastico 2014/2015. Del 3 giugno le scuole hanno a disposizione le funzioni SIDI per visualizzare la composizione delle commissioni. Disponibile anche la tabella delle aree disciplinari per la correzione delle prove scritte. Come di consueto, Notizie della scuola dedica all'argomento un fascicolo monografico con un'ampia guida redazionale.

 

Maggiori informazioni sul fascicolo di Notizie della scuola dedicato agli Esami di Stato 2015.

Con l’ordinanza 29 maggio 2015 n. 11 il Miur comunica tutte le indicazioni relative all'esame di Stato II ciclo.

La sessione inizia il giorno 17 giugno alle ore 8,30. I consigli di classe dell'ultimo anno di corso elaborano, entro il 15 maggio, per la commissione d'esame, un apposito documento relativo all'azione educativa e didattica realizzata nell'ultimo anno di corso. Sempre entro il 15 maggio deve pervenire all'istituto sede di esame la documentazione relativa ai crediti formativi per consentirne l'esame e la valutazione da parte degli organi competenti.

Il Presidente e i commissari esterni delle due classi abbinate, unitamente ai membri interni di ciascuna delle due classi, si riuniscono, in seduta plenaria, presso l'istituto di assegnazione, il 15 giugno 2015 alle ore 8,30. Questo il calendario delle prove:

  • prima prova scritta: mercoledì 17 giugno 2015, ore 8.30;
  • seconda prova scritta, grafica o scritto-grafica, compositivo/esecutiva musicale e coreutica: giovedì 18 giugno 2015, ore 8.30. Per gli esami nei licei artistici e negli istituti d’arte lo svolgimento della seconda prova continua, con esclusione del sabato, nei due giorni feriali seguenti. Nei licei musicali e coreutici la prova si svolge in due giorni consecutivi.
  • terza prova scritta: lunedì 22 giugno 2015, ore 8.30. Ciascuna commissione, entro il giorno venerdì 19 giugno, definisce collegialmente la struttura della terza prova scritta. Contestualmente, il Presidente stabilisce, per ciascuna delle commissioni, l'orario d'inizio della prova, dandone comunicazione all'albo dell'Istituto o degli eventuali istituti interessati. Non va, invece, data alcuna comunicazione circa le materie oggetto della prova. Il 22 giugno ogni commissione, tenendo a riferimento quanto attestato nel documento del consiglio di classe, predispone collegialmente il testo della terza prova scritta, sulla base delle proposte avanzate da ciascun componente;
  • quarta prova scritta: martedì 23 giugno 2015, ore 8.30. Tale prova si effettua nei licei ed istituti tecnici presso i quali è presente il progetto sperimentale ESABAC; nei licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese.

Durante la riunione plenaria o in una successiva, le commissioni definiscono la data di inizio dei colloqui per ciascuna classe/commissione e, in base a sorteggio, l’ordine di precedenza tra le due classi/commissioni e, all’interno di ciascuna di esse, quello di precedenza tra candidati esterni ed interni, nonché quello di convocazione dei candidati secondo la lettera alfabetica. Ẻ altresì determinata la data di pubblicazione dei risultati.

La prima prova scritta suppletiva si svolge nel giorno di mercoledì 1 luglio 2015 alle ore 8.30; la seconda prova scritta suppletiva nel giorno successivo 2 luglio 2015, con eventuale prosecuzione, per gli esami nei licei artistici e musicali e coreutici; la terza prova scritta suppletiva si svolge nel secondo giorno successivo all'effettuazione della seconda prova scritta suppletiva. La quarta prova scritta, per gli istituti interessati, si svolge nel giorno successivo all’effettuazione della terza prova scritta.

Per i candidati con disabilità la commissione d'esame, sulla base della documentazione fornita dal consiglio di classe, relativa alle attività svolte, alle valutazioni effettuate e all'assistenza prevista per l'autonomia e la comunicazione, predispone prove equipollenti a quelle assegnate agli altri candidati e che possono consistere nell'utilizzo di mezzi tecnici o modi diversi, ovvero nello sviluppo di contenuti culturali e professionali differenti.

La Commissione d’esame terrà in debita considerazione le specifiche situazioni soggettive, adeguatamente certificate, relative ai candidati con disturbi specifici di apprendimento (DSA), in particolare, le modalità didattiche e le forme di valutazione individuate nell’ambito dei percorsi didattici individualizzati e personalizzati.

Ciascuna classe-commissione d'esame si riunisce, per le operazioni intese alla valutazione finale e alla elaborazione dei relativi atti, subito dopo la conclusione di tutti i colloqui, compresi quelli dei candidati che hanno sostenuto le prove scritte nella sessione suppletiva.

Ai fini della correzione delle prove scritte, con decreto 29 maggio 2015, n. 319 il Miur trasmette la tabella delle aree disciplinari in cui sono raggruppate le materie dell'ultimo anno dei corsi di studio della scuola secondaria di secondo grado.

L'esito dell'esame con l'indicazione del punteggio finale conseguito, inclusa la menzione della lode qualora attribuita dalla Commissione, è pubblicato, contestualmente, per tutti i candidati delle due classi costituenti la commissione, nell'albo dell'istituto sede della commissione, con la sola indicazione della dizione Esito Negativo nel caso di mancato superamento dell'esame stesso.