25/09/2015 10:50

Piano di formazione del personale ATA di I e II posizione economica

Il Miur ha comunicato gli adempimenti e la ripartizione regionale delle risorse per la realizzazione dei percorsi di formazione del personale ATA, con l'obiettivo di professionalizzare maggiormente il personale attraverso l'acquisizione di nuove competenze connesse con le mansioni associate alle posizioni economiche, per ciascuno dei profili professionali interessati. L'avvio delle attività formative è previsto entro il 16 novembre.

In via preliminare è destinatario del percorso formativo il personale ATA ancora non formato, appartenente ai profili professionali di Area A e di Area B, e già inserito nelle graduatorie provinciali relative all'attribuzione delle posizioni economiche. Al termine del percorso formativo verrà rilasciata una certificazione individuale degli apprendimenti, utile ai fini delle procedure per l'attribuzione delle posizioni economiche.

Gli Uffici Scolastici Regionali acquisiscono le candidature delle istituzioni scolastiche ed educative statali o loro reti, una per ogni regione, a cui verranno successivamente assegnate le risorse finanziarie per la realizzazione del percorso formativo. Le candidature saranno valutate da apposite commissioni.

Nel decreto direttoriale 5 agosto 2015 n. 863 è presente la ripartizione su base regionale delle risorse finanziarie riguardante l'intero piano di formazione del personale ATA di cui all'art. 23 comma 1 lettera b) del DM 435/2015.

Con nota 21 settembre 2015, prot. n. 30516 il Miur ha comunicato il calendario degli adempimenti degli UU.SS.RR. In particolare:

  • individuare e comunicare, entro e non oltre il 21 ottobre, all'indirizzo di posta elettronica formazione.scuola@istruzione.it le istituzioni scolastiche a cui verranno assegnate le risorse finanziarie;
  • definire i corsi e gli elenchi dei partecipanti ammessi entro il 30 ottobre;
  • comunicare, entro il 30 ottobre, alla Direzione generale del personale scolastico le province in cui le relative graduatorie sono esaurite al fine di programmare le previste intese con le OO.SS. per la formulazione delle nuove graduatorie.

Inoltre, al fine di garantire l'avvio delle attività formative entro e non oltre il 16 novembre, le istituzioni scolastiche dovranno selezionare, attraverso avviso pubblico, i soggetti erogatori dei corsi entro il 30 ottobre.