16/09/2015 12:19

Risorse per danni dovuti a furti e atti vandalici

Entro il prossimo 15 ottobre le istituzioni scolastiche ed educative statali che hanno subito eventi eccezionali di furti e/o danneggiamenti a seguito di atti vandalici possono presentare richieste d'intervento per usufruire delle risorse finanziarie destinate, che ammontano a complessivi tre milioni di euro.

L'articolo 33, comma 2 del DM 435/2015 accantona quota parte della risorsa finanziaria destinata per il funzionamento, pari ad euro 3.000.000, per le istituzioni scolastiche statali per far fronte ad eventi eccezionali appositamente documentati che richiedono interventi urgenti al fine di garantire la continuazione dell'ordinaria gestione delle istituzioni scolastiche medesime. Ora con decreto 7 agosto 2015, prot. n. 623 del direttore generale per le risorse umane e finanziarie sono definiti termini e modalità di presentazione delle richieste d'intervento da parte delle istituzioni scolastiche;

Le istituzioni scolastiche interessate potranno presentare domanda entro il 15 ottobre 2015, corredata dei documenti richiesti nel suddetto decreto, all'ufficio Scolastico regionale competente che dovrà raccogliere e verificare la regolarità delle domande presentate e trasmettere la documentazione, entro e non oltre il 26 ottobre 2015, alla Direzione Generale per le Risorse Umane e Finanziarie.

Le domande, debitamente sottoscritte dal Dirigente scolastico, dovranno riportare l'elenco e la descrizione dei beni oggetto di furto o danneggiamento, con l'indicazione del relativo numero d'inventario e valore economico d'acquisto come da risultanze del Libro Inventario dell'Istituzione Scolastica.