07/10/2013 11:30

Dichiarazione requisiti pensionistici previgenti la riforma Fornero

Per quantificare gli oneri derivanti da un eventuale intervento normativo a favore di coloro che sono in possesso dei requisiti anagrafici e contributivi utili per il diritto a pensione previgenti la riforma Fornero, il personale scolastico interessato deve presentare apposita dichiarazione entro il 15 ottobre.

 

Al fine di quantificare gli oneri derivanti da un eventuale intervento normativo volto a consentire l’estensione dal 31 dicembre 2011 al 31 agosto 2012 del termine finale per il possesso dei requisiti pensionistici previgenti le disposizioni dell’art. 24 del d.l. 201/2011 convertito in legge 214/2011 utili per il diritto a pensione con nota 1 ottobre 2013, prot. n. 2085 il Miur comunica che occorre censire la platea dei possibili beneficiari.

Ai sensi dell’art. 59 c. 9 della L. 449/97, i requisiti si intendono raggiunti anche se maturati entro il 31/12/2012. Coloro i quali siano in possesso dei requisiti anagrafici e contributivi previgenti la riforma Fornero e volessero manifestare la volontà di cessare dal servizio devono presentare tempestivamente una dichiarazione in cui attestino di aver maturato i requisiti necessari e di volersene avvalere a decorre dal 1/9/2014. Tale manifestazione di volontà non ha allo stato attuale valore di istanza di cessazione dal servizio, per la quale occorre la disposizione normativa, ma ha esclusivamente fini conoscitivi.

Con nota 4 ottobre 2013 prot. n. 2125 il Miur trasmette un nuovo modello per sottoscrivere la suddetta dichiarazione. Tale modello dovrà essere compilato dal personale scolastico interessato in possesso dei suddetti requisiti, entro il 15 ottobre 2013 e consegnato secondo le seguenti modalità:

  • personale docente ed educativo, IRC e personale ATA in servizio effettivo presso le istituzioni scolastiche: il modello dovrà essere compilato e consegnato alla Scuola di servizio;
  • personale docente e d educativo, IRC e personale ATA non in servizio effettivo (comandati o collocati fuori ruolo): il modello dovrà essere compilato e consegnato all’ultima scuola di titolarità o di servizio o all’Ufficio Scolastico territoriale della provincia di titolarità;
  • dirigenti scolastici: il modello dovrà essere compilato e consegnato all’USR di appartenenza.

Le presenti note non introducono una possibilità di pensionamento con la preesistente normativa pensionistica, ma intendono predisporre una rilevazione di dati ai fini della quantificazione della spesa, qualora si volesse attuare questa possibilità.

Tanto precisato, si informa che gli interessati devono aver maturato al 31/8/2012 o al 31/12/2012 i requisiti della preesistente normativa, ossia quota 96 (derivante da età + anzianità contributiva): in concreto età 61 anni + anzianità 35 anni ovvero età 60 anni + anzianità 36 anni.

Chi abbia maturato questi requisiti e sia interessato, deve compilare il modello allegato, sottoscriverlo e sollecitare la propria scuola a trasmetterlo attraverso il Sistema informativo del SIDI entro il 15/10/2013.