21/10/2013 10:08

Concorso nazionale “Art. 9 della Costituzione”

Al via la seconda edizione del concorso promosso dal Miur, che intende sostenere la progettazione nell’ambito dell’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”. Tema di quest’anno è il valore del patrimonio culturale della memoria storica, in occasione dei cento anni dallo scoppio della Prima guerra mondiale. Iscrizioni entro il 15 novembre.

Il Progetto e Concorso nazionale “Articolo 9 della Costituzione. Cittadinanza attiva per la cultura, la ricerca, il paesaggio e il patrimonio storico e artistico” è finalizzato a diffondere la conoscenza e la riflessione da parte degli studenti sull’articolo 9 della Costituzione: «La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione».

È promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con Fondazione Benetton Studi Ricerche, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Rai Educational, e con la partecipazione di: Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero per gli Affari Esteri, “Domenica” del “Sole24Ore”, Rai Radio3, Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.

Titolo della seconda edizione 2013-2014 del Progetto e Concorso: “Articolo 9 della Costituzione. Cittadinanza attiva per valorizzare il patrimonio culturale della memoria storica a cento anni dalla Prima guerra mondiale”.

Le scuole potranno iscrivere al Progetto le proprie classi, senza limite di numero, entro il 15 novembre, esclusivamente online dal sito www.articolo9dellacostituzione.it allegando la lettera di impegno richiesta. L’attività formativa si articolerà attraverso più fasi e potrà contare su vari strumenti a disposizione delle scuole.

L’iscrizione è aperta a tutte le classi delle scuole secondarie di secondo grado e, da quest’anno, alle classi terze delle scuole secondarie di primo grado. Da quest’anno scolastico la partecipazione al Progetto e al Concorso è aperta anche alle scuole italiane all’estero.

Entro il 31 marzo 2014 le classi delle scuole superiori iscritte dovranno realizzare un elaborato multimediale originale, della durata massima di 5 minuti complessivi, che esprima una sintesi efficace dei risultati più significativi del lavoro di ricerca e di riflessione svolto sul tema del Concorso.

Al termine le classi terze partecipanti selezioneranno, attraverso le loro valutazioni, i lavori finalisti. Nel mese di maggio 2014 questi ultimi saranno esaminati presso il Ministero da una Giuria di esperti, che individuerà i lavori vincitori. La cerimonia di premiazione, a cui saranno invitati i rappresentanti delle classi vincitrici e finaliste e di alcune scuole medie coinvolte, si svolgerà a Roma presso il Senato della Repubblica.

Maggiori informazioni.