20/11/2014 11:46

Misure di accompagnamento alle Indicazioni Nazionali

Il Miur ha fornito indicazioni in merito all’avvio e alla prosecuzione, nell'a.s. 2014-15, di iniziative formative per lo sviluppo di azioni di accompagnamento all'attuazione delle Indicazioni Nazionali per il curricolo e per il rafforzamento delle conoscenze e competenze degli alunni. Gli UU.SS.RR. provvederanno a raccogliere e valutare i progetti formativi predisposti dalle reti di scuole e ad inoltrare quelli approvati al Miur entro il 3 dicembre.

 

Sono oltre 400 le reti di scuole impegnate nella progettazione, gestione e verifica di azioni di formazione, rivolte a gruppi di docenti dei diversi livelli scolastici, per lo sviluppo di azioni di accompagnamento alle Indicazioni per il curricolo per la scuola dell'infanzia e il primo ciclo, emanate con DM 254/2012. In alcune regioni le azioni formative si sono concluse, in altre proseguono anche per la prima parte dell'anno scolastico 2014-15.

Le relative risorse finanziarie risultano impegnate nel D.M. n. 762/2014, in particolare dall'art. 1 relativo al “rafforzamento delle competenze e delle conoscenze degli alunni”, che fa esplicito riferimento al rafforzamento e al completamento delle attività di aggiornamento e di formazione sulle Indicazioni Nazionali. Le risorse finanziarie assegnate da ogni Ufficio Scolastico Regionale ad alcune istituzione scolastiche dovranno consentire di:

  • estendere a nuove reti di scuole le azioni di formazione-ricerca;
  • garantire alle reti già attivate nel corso del 2014 la possibilità di ampliare ed approfondire le iniziative formative, in vista della generalizzazione delle innovazioni nelle scuole delle reti;
  • affidare agli staff regionali un budget, sia pure contenuto, per proseguire azioni di supporto, coordinamento, formazione di figure “sensibili”.

Con circolare 18 novembre 2014 n. 49 il Miur trasmette la tabella di ripartizione per regione dei finanziamenti a.s. 2014/15 e le 2 schede relative rispettivamente all’avvio di nuove iniziative formative e alla prosecuzione dei progetti.

Gli Uffici scolastici regionali provvederanno a raccogliere e valutare i progetti formativi predisposti dalle reti (nuovi progetti o prosecuzioni) in tempo utile per il successivo inoltro di quelli approvati al MIUR – Direzione Generale per il personale scolastico - entro il 3 dicembre 2014. Gli USR trasmetteranno altresì l’elenco delle istituzioni capofila di rete destinatarie dei finanziamenti, corredate dei riferimenti anagrafici e contabili, mentre i progetti integrali saranno resi disponibili sui siti regionali dedicati alle Indicazioni 2012.

Il DDG 18 novembre 2014 n. 902 definisce le specifiche del progetto formativo nazionale destinato ai docenti, i criteri di individuazione delle istituzioni scolastiche, nonché le specifiche sui costi e sul riparto finanziamenti.

Sono destinatari del percorso formativo i docenti di scuola dell'infanzia, del primo ciclo di istruzione e, laddove previsto, del primo biennio del secondo ciclo di istruzione impegnati nell'attuazione delle Indicazioni nazionali e che partecipano attivamente a percorsi di formazione anche secondo le modalità della ricerca-azione.

Le attività sono finalizzate anche alla produzione di materiali di documentazione e risorse didattiche da mettere a disposizione delle scuole associate in rete che partecipano al progetto formativo ed all'intera platea nazionale delle scuole e dei docenti attraverso il sito nazionale www.indicazioninazionali.it e i siti appositamente realizzati dagli Uffici scolastici regionali.