17/11/2014 10:10

Giornata internazionale degli studenti

Ricorre oggi, 17 novembre, la giornata internazionale degli studenti, istituita in ricordo degli eccidi nazisti di studenti e professori cecoslovacchi del 1939. Nel nostro Paese, come in tutto il mondo, la ricorrenza viene celebrata con cortei e manifestazioni, ma anche con momenti di aggregazione volti a rivendicare il diritto allo studio e la libertà di espressione.

 

“Il 17 novembre del 1939 gli occupanti nazisti uccisero 9 studenti all’Università di Praga e i loro insegnanti. Il 17 novembre del 1973 un carro armato abbattè il politecnico di Atene per reprimere la rivolta studentesca contro la dittatura militare. Il 17 novembre 1989 in Cecoslovacchia la commemorazione del ‘39 divenne l’inizio della rivolta contro il regime”. Così si apre l’appello dell’Unione degli Studenti, cui aderiscono, tra gli altri, lo scrittore Erri de Luca, l’attore Toni Servillo, il regista Ettore Scola, il musicista Caparezza.

Il 17 novembre è stato dichiarato per la prima volta giornata internazionale degli studenti nel 1941 a Londra dal Consiglio internazionale degli studenti (International Union of Students), che era composto anche da molti profughi, in accordo con gli alleati, e la tradizione è poi stata portata avanti dall'Unione internazionale degli studenti (International Union of Students), che insieme all'Unione degli studenti europea (European Students' Union) preme perché la giornata diventi una ricorrenza ufficiale ONU.

Ancora oggi in tutto il mondo in questi giorni si moltiplicano cortei, manifestazioni, scioperi, ma anche momenti di aggregazione e solidarietà con concerti, dibattiti, reading e tavoli tematici.