27/11/2014 10:30

Esame di Stato: la “nuova” seconda prova scritta

A conclusione del corrente anno scolastico, per la prima volta sosterranno l'esame di Stato gli studenti che stanno frequentando i percorsi scolastici interessati dal riordino delle superiori avviato nel 2010. In attesa del parere del Consiglio di Stato sullo schema di decreto che allinea lo svolgimento della seconda prova scritta al nuovo assetto normativo, il Miur anticipa alle scuole i principali contenuti del regolamento.

Considerata l’urgenza degli organi collegiali e dei futuri candidati di conoscere le nuove modalità di svolgimento della prova, con nota 26 novembre 2014, prot. n. 7354 il Miur anticipa le principali novità contenute del regolamento: l'impianto dell'esame resta inalterato, ma entrano in gioco le discipline di indirizzo previste dalla riforma delle superiori, che quest'anno va a regime. Ricordiamo che la prova si svolgerà il 18 giugno.

Liceo classico. Latino e Greco restano le discipline caratterizzanti: gli studenti dovranno tradurre una versione da una delle due lingue all'italiano.

Liceo Scientifico. Saranno possibile oggetto della seconda prova Matematica e Fisica. Per l'indirizzo Scienze applicate il Ministro potrà scegliere anche le Scienze Naturali.

Liceo delle scienze umane. La seconda prova del verterà sulle Scienze Umane (Antropologia, Pedagogia, Sociologia) nell'indirizzo di base: sono previsti la trattazione di un argomento relativo a questi ambiti disciplinari più alcuni quesiti di approfondimento. Per chi studia con l'opzione Economico Sociale si aggiunge alle Scienze Umane Diritto ed Economia Politica.

Liceo artistico. Più ricca la rosa di materie, da quest'anno entra anche il Design. La prova  consisterà nell'elaborazione di un progetto.

Liceo Linguistico. Cambia la modalità di scelta della lingua per la seconda prova: finora era lo studente a selezionare quella su cui cimentarsi, mentre ora sarà il Ministro ad indicare la lingua oggetto di verifica.

Licei Musicali e Coreutici. Debuttano quest'anno alla Maturità. Chi studia musica nella seconda prova dovrà cimentarsi con la Teoria, Analisi e Composizione della Musica o con le Tecnologie Musicali. Le Tecniche della danza saranno oggetto della seconda prova dell'Esame del Liceo coreutico. Ci saranno due giorni di prove.

Istituti Tecnici e i Professionali. Si punta sulle Lingue e non solo su materie pratiche negli indirizzi che riguardano il Turismo. Gli studenti potranno eventualmente avvalersi anche delle conoscenze e competenze maturate attraverso le esperienze di alternanza scuola lavoro.